James Hinchcliffe interrompe la striscia di vittorie di JK Vernay imponendosi in modo autoritario sul circuito cittadino di Long Beach. Il pilota canadese, partito dalla pole, non ha mai mollato la testa della corsa, senza mai farsi impensierire dai suoi inseguitori. Per il portacolori del Team Moore Racing si tratta della prima vittoria in carriera nella serie americana, in cui gareggia dalla passata stagione e nella quale ha collezionato cinque piazzamenti a podio.

Al secondo posto si classifica l'inglese Charlie Kimball, partito dalla seconda fila, e bravo a superare subito allo start il rookie francese JK Vernay. Il driver Andretti Autosport si è quindi limitato a mantenere la sua posizione, portando a casa il secondo piazzamento a podio della stagione. Vernay, vincitore delle prime due corse, si è fatto infilare al via da Kimball e ha concluso lì la sua monotona gara, che comunque gli permette di mantenere una consistente leadership in classifica generale.

Ai piedi del podio sopraggiungono Sebastian Saavedra e Martin Plowman. Allo sventolio della bandiera verde, il colombiano del team di Bryan Herta è stato sopravanzato dall'americano, ma otto tornate dopo è riuscito a riprendersi la posizione persa ripetendo la manovra precedentemente subita. Tonis Kasemets, neo-acquisto del Team PBIR, conclude al sesto posto: partito dalla quarta fila, il pilota estone, con un passato in Champ Car con il team Rocketsports Racing di Paul Gentilozzi, ha concluso la prima tornata ai margini della Top 10, ma sfruttando gli errori e i ritiri dei suoi avversari è riuscito a scalare la classifica fino alla sesta piazza finale. Seguono nella graduatoria quindi gli altri due piloti del team Sam Schimdt Motorsports giunti al traguardo, ovvero Philip Major e Pippa Mann, Niall Quinn del Team PBIR e Carmen Jorda per l'Andersen Racing, con Joel Miller, ultimo driver ad aver visto la bandiera a scacchi.

Durante tutto l'arco della corsa, la bandiera gialla è sventolata quattro volte, sempre a causa di incidenti alla Curva 1. Le prime due caution sono state causate da Rodrigo Barbosa, protagonista di due testacoda fotocopia nella fase di frenata e costretto al ritiro solo alla seconda manovra. Una staccata esagerata di Adrian Campos Jr ha provocato la terza caution, mentre Gustavo Yacaman, colpito al posteriore da un'altra vettura, è il colpevole dell'ultima interruzione. Tra i ritirati si annoverano anche i nomi di Junior Strous, Stefan Wilson, Dan Clarke e James Winslow.

Classifica Gara

01. James Hinchcliffe – Team Moore Racing – 45 giri in 01:03:41.4082
02. Charlie Kimball – AFS Racing/Andretti Autosport – +0.8370
03. JK Vernay – Sam Schmidt Motorsports – +1.2291
04. Sebastian Saavedra – Bryan Herta Autosport – +2.9126
05. Martin Plowman – AFS Racing/Andretti Autosport – +4.4735
06. Tonis Kasemets – Team PBIR – +10.6758
07. Philip Major – Sam Schmidt Motorsports – +11.8310
08. Pippa Mann – Sam Schmidt Motorsports – +12.1563
09. Niall Quinn     – Team PBIR – +17.8399
10. Carmen Jorda – Andersen Racing – +19.7201
11. Joel Miller – Andersen Racing – +20.6453
12. James Winslow – Sam Schmidt Motorsports – +2 giri
13. Dan Clarke – Walker Racing – +6 giri
14. Gustavo Yacaman – Cape Motorsports with Wayne Taylor Racing – +8 giri
15. Adrian Campos Jr – Team Moore Racing – +12 giri
16. Rodrigo Barbosa – PDM Racing – +18 giri
17. Stefan Wilson – Bryan Herta Autosport – +24 giri
18. Junior Strous – HVM Racing – +36 giri

Francesco Parrotta


Stop&Go Communcation

James Hinchcliffe interrompe la striscia di vittorie di JK Vernay imponendosi in modo autoritario sul circuito cittadino di Long Beach. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Hinchcliffe1.jpg Indy Lights – Long Beach – Gara: Hinchcliffe vince a Long Beach. Kimball, secondo, beffa al via Vernay, terzo