Per il secondo anno di fila le finali della filière Mazda si svolgono sull’iconico tracciato di Laguna Seca. Fiore all’occhiello della Mazda Road to Indy, ovviamente l’Indy Lights, che per l’occasione schiera al via ben 16 monoposto per la “Soul Red Finale”.

Oltre ai “regular” infatti spazio anche al deb Davey Hamilton Jr. con il Team McCormick, più i ritorni di Heamin Choi con la terza macchina dello Schmidt Peterson Motorsports e di Sean Rayhall, per la prima volta con la seconda IL-15 del Team Pelfrey.

Nella prima sessione è stato Ed Jones, secondo in classifica ad un solo punto dal leader Santiago Urrutia, a primeggiare, unico a scendere, a abbondantemente, sotto l’1’17” con il tempo di 1.16.5086.

A oltre mezzo secondo Dean Stoneman, seguito a ruota da Sean Rayhall e Felix Serralles. Da segnalare due interruzioni a causa di altrettante uscite di strada da parte di Zachary Claman de Melo.

Negli ultimi minuti del secondo turno invece un vero anticipo delle qualifiche, con tempi che scendono notevolmente. Alla fine è proprio Stoneman (nella foto, in azione al mitico Cavatappi) a primeggiare, staccando nel finale il notevole tempo di 1.16.0981. L’alfiere del Team Andretti ha lasciato a 2 decimi Rayhall e a oltre 7 il compagno di squadra Shelby Blackstock; seguono a ruota Jones e Garett Grist.

Solo P7 per Urrutia, a 1” dal leader. L’uruguaiano è stato protagonista di un discreto fuori pista alla curva 9 che ha comportato il cambio dell’ala anteriore. Peggio è andata al teammate Choi, autore in totale di 2 soli giri cronometrati.

Sabato 10 in programma le qualifiche e Gara-1, rispettivamente alle 9.20 AM e alle 3.00 PM, ora locale.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 1

 

I risultati delle Libere 2


Stop&Go Communcation

In sei ancora in lotta per il titolo 2016

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/09/Stoneman-CS.jpg Indy Lights – Laguna Seca, Libere 1 e 2: Stoneman guida l’ultimo assalto