Prima presa di contatto ufficiale nella giornata di lunedì della nuova Dallara IL-15 sull’ovale più famoso del pianeta, che sabato prossimo ospiterà la Freedom 100, la sorella minore della Indy 500, riservata alle monoposto dell’Indy Lights Series.

Assente giustificato Max Chilton, impegnato in una prova al simulatore a Parigi, propedeutica alla sua prossima partecipazione alla 24 Ore di Le Mans in seno al Team ufficiale Nissan LM P1, sono scese in pista solo 11 vetture. Assente ancora una volta il Team Moore, che a suo tempo aveva annunciato il messicano Toledano, ingaggio fin qui mai concretizzato con una apparizione in gara.

La prima giornata di attività in pista è stata dedicata interamente alle prove libere. Il miglior tempo assoluto è stato appannaggio del recente vincitore di gara 1 nel GP of Indianapolis, Jack Harvey (nella foto), che con la media di 195.981 mph ha primeggiato nella prima lunga sessione mattutina.

L’alfiere del Belardi Racing, Felix Serralles, migliore anche nel rookie test svoltosi a Chicagoland, comanda invece la classifica della seconda sessione con 195.251 mph, mentre è stato Ethan Ringel, subito a proprio agio sull’ovale dell’Indiana, a terminare al top negli ultimi 45’ a disposizione della giornata, cui non ha partecipato Scott Anderson, con 195.480 mph.

Un netto miglioramento nelle prestazioni quindi rispetto alle monoposto dell’era precedente, che lo scorso anno segnarono la miglior media ancora una volta con Jack Harvey col tempo di 188.269 mph.

Ci si ritroverà con le Indy Lights giovedì 21 maggio per le ultime libere e le qualifiche, mentre lo start della Freedom 100 è previsto alle 12.30 del giorno successivo, ora locale.

Piero Lonardo

I risultati delle libere 1

I risultati delle libere 2

I risultati delle libere 3


Stop&Go Communcation

Bene anche Serralles. Sorpresa Ringel

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/05/Harvey.jpg Indy Lights – Freedom 100, Libere 1, 2, 3: Harvey mostra i denti