Spencer Pigot stravince gara 1 a Barber Park, quarto appuntamento dell’Indy Lights Series 2015. Il 21enne alfiere del Juncos Racing ha dominato per tutti i 30 giri di gara, lasciando le briciole agli avversari e iniziando la discesa verso il weekend perfetto dello scorso anno in ProMazda.

Forte della pole position, Pigot ha ben presto creato separazione su Jack Harvey, che lo affiancava in griglia, allungando sino ad un margine di sicurezza. Dietro Harvey emergeva RC Enerson, che guadagnava due posizioni al via, bruciando il capoclassifica e vincitore delle prime tre gare, Ed Jones, seguito a sua volta dal teammate Max Chilton, risalito dalla sesta piazzola. Pessimo start ancora una volta invece per Kyle Kaiser, che era costretto a risalire dalla settima posizione, preceduto anche da Felix Serralles.

Start confuso invece nelle retrovie, con Sean Rayhall che si toccava con Scott Anderson. I due erano costretti ad una sosta ai box per le opportune riparazioni e perdevano rispettivamente 1 e 3 giri, ma niente caution.

Mentre davanti Pigot si involava tranquillamente verso la vittoria, seguito a distanza da Harvey, la gara viveva dei duelli nelle retrovie, con Jones impegnato ad insidiare Enerson praticamente per tutta la corsa. Ma il pilota dello Schmidt Peterson Motorsports resisteva e portava a casa il gradino basso del podio davanti a Jones, Chilton, Serralles e Juan Piedrahita, che guadagnava la P7 su Kaiser.

Completano la top ten Shelby Blackstock ed Ethan Ringel, con Anderson e Rayhall che termineranno a 3 giri, dopo la nuova fermata del pilota dell’8Star Motorsports, che segnava il giro più veloce della gara con 1.13.8312, migliorando la propria posizione in griglia di gara 2.

Gara 2 che partirà domenica alle 12.10 ora locale sul circuito dell’Alabama.

Piero Lonardo

L’ordine di arrivo di Gara 1

La griglia di partenza di Gara 2


Stop&Go Communcation

Harvey ed Enerson a podio

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/04/Pigot3.jpg Indy Lights – Barber, Gara 1: Pigot prosegue l’opera