Nicky Pastorelli e Miguel Ramos hanno trionfato al termine della seconda competizione disputata sul circuito di Monza, teatro del penultimo evento del campionato GT Open, e hanno acquisito la leadership in classifica di campionato.

La coppia di piloti del V8 Racing è riuscita ad oltrepassare la linea d’arrivo in prima posizione nonostante la perdita del cofano anteriore avvenuta durante lo svolgimento della tornata iniziale; il gradino medio del podio è stato inoltre conquistato dal secondo equipaggio ingaggiato da V8 Racing, quello composto da Kelvin Snoeks e Maxime Soulet, rivelatosi estremamente competitivo alla guida della Corvette #4. La terza piazza è stata infine raggiunta da un altro esemplare della vettura statunitense, la #6 curata da Selleslagh Racing Team e affidata a Isaac Tutumlu e Archie Hamilton: si può ben dire che il tracciato di Monza, caratterizzato da lunghi rettilinei, abbia quest’oggi favorito le potentissime Corvette. Sempre per quanto concerne la categoria Super GT, la gara domenicale si è dimostrata un calvario per Scuderia Villorba Corse, la cui Ferrari #1 diretta da Schirò/Montermini è stata penalizzata da un problema al motore; precedentemente all’avvento della noia tecnica, lo stesso Niccolò Schirò si era reso protagonista di un contatto con la Ferrari #54 di AF Corse condotta da Matt Griffin.

Viacheslav Maleev e José Manuel Perez-Aicart, grazie ad una corsa votata all’attacco, hanno svettato nella categoria GTS per la gioia di SMP Racing-Russian Bears e hanno preceduto sul traguardo i vincitori dell’evento di ieri, Daniel Zampieri e Roman Mavlanov.

AF Corse e Ombra Racing, dal canto loro, hanno definito il podio della divisione cadetta ma la compagine bergamasca avrebbe potuto ottenere un risultato complessivo ancora migliore se Mario Cordoni non avesse effettuato un testacoda al volante della Ferrari #62 nel tentativo di sorpassare la Camaro GT3 #82 di Maximiliam Völker.

Classifica

1. M.Ramos/Pastorelli – Corvette – V8 Racing – 1:01:58.227 / Super GT
2. Snoeks/Soulet – Corvette – V8 Racing – + 0.702 / Super GT
3. Hamilton/Tutumlu – Corvette – Selleslagh Racing Team – + 12.597 / Super GT
4. Maleev/Pérez-Aicart – Ferrari – SMP Racing-Russian Bears – + 15.252 / GTS
5. Mavlanov/Zampieri – Ferrari – SMP Racing-Russian Bears – + 27.120 / Super GT
6. Zlobin/Persiani – Ferrari – AF Corse – + 32.307 / GTS
7. Costantini/Bontempelli – Ferrari – Ombra Racing – + 32.434 / GTS
8. Roda/Ruberti – Ferrari – AF Corse – + 37.929 / GTS
9. Völker/Enge – Chevrolet SaReNi – Reiter Engineering – + 42.467 / GTS
10. Lathouras/Lyons – Ferrari – AF Corse – + 51.472 / GTS
11. Campaniço/Patel – Audi – Team Novadriver – + 53.271 / GTS
12. Beretta/Camathias – Porsche – Autorlando Sport – + 54.017 / GTS
13. Cordoni/Gattuso – Ferrari – Ombra Racing – + 58.995 / GTS
14. Sdanewitsch/Leo – Ferrari – AF Corse – + 1:04.081 / GTS
15. Mancini/Dromedari – Ferrari – Easy Race – + 1:17.417 / GTS
16. Cameron/Griffin – Ferrari – AF Corse – + 1:22.169 / GTS
17. Jacoma/Pan – Porsche – Ebimotors – + 1:47.601 / GTS
18. Castellacci/Tromans – McLaren – Monaco Driving Experience – + 1 giro / GTS
19. Gruber/Romani – Porsche – Autorlando Sport – + 1 giro / GTS
20. Montermini/Schirò – Ferrari – Scuderia Villorba Corse – + 5 giri / Super GT

Gabriele Sbrana


Stop&Go Communcation

La perdita del cofano anteriore non ha attardato la Corvette #2 di Pastorelli e Ramos, con quest’ultimo che ha battagliato fino all’ultimo con Soulet…

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/09/gtopen-v8racingr-280914-01-1024x682.jpg Monza, Gara 2: Tripletta Corvette con vittoria di Ramos e Pastorelli