Robert Visoiu in scioltezza, dalla pole al traguardo: Gara 2 parla romeno, per il pilota della MW Arden è il primo sigillo in categoria. Secondo Vainio, bel podio per Sainz che contiene Ellinas, ora di nuovo in vetta alla classifica. Italiani ancora fuori dai punti.

Visoiu è uno che impara in fretta. Preso atto dell’impeccabile condotta di Conor Daly in Gara 1, il pilota romeno ha replicato alla perfezione la prova del collega americano. Ergo, partenza al palo senza esitazione alcuna e tanti saluti al resto della compagnia: della Dallara griffata MW Arden, i rivali di Visoiu hanno visto solo gli scarichi, sino al parco chiuso. Vittoria autoritaria, condotta sicura e senza la minima incertezza, quella dell’ex pilota di Ghinzani ai tempi della F3 tricolore.

Alle sue spalle, come nella manche del mattino, le emozioni sono state solo centellinate, a conferma che il tracciato alle porte di Valencia è un perfetto inibitore dello spettacolo: Vainio, partito secondo, ha chiuso nella stessa posizione; non solo non ha mai, minimamente impensierito il capoclassifica, ma per quasi tutta la gara ha corso in tranquillo controllo della posizione, soffrendo un po’ il ritorno di Sainz solo nelle battute finali. Ancora molto pimpante Carlito Sainz, autore di un nuovo, buonissimo scatto e poi autore di una prestazione intensa ed intelligente, che gli ha permesso di raccogliere il primo podio in GP3. Ora il figlio del grande campione di rally è sesto in classifica con 24 punti (quattro dei quali frutto dei giri veloci nelle due gare).

Sfiora il podio ma sorride lo stesso Tio Ellinas, il cui quarto posto è se non altro sufficiente per riagguantare la vetta della classifica, solo brevemente ceduta a Daly dopo la gara del mattino. Kvyat conclude ad una manciata di decimi dal cipriota e mette in carniere qualche buon punto, precedendo un Korjus che nell’ultimo giro se l’è vista brutta, riacciuffando con il cuore in gola il sesto posto dopo un assalto garibaldino di Regalia che ha creato scompiglio in questo gruppetto; l’estone ha saputo rintuzzare l’attacco dell’argentino – andato largo in Curva 1 –, rimettendo tutto a posto nella staccata successiva. La zona punti si chiude quindi con le due ART dello stesso Regalia e di un Daly che non ha saputo approfittare della disinvolta manovra del compagno all’inizio del giro finale.

Ancora a secco di punti i tre piloti della Trident: Venturini archivia la gara con un 13° posto che è poco meglio di quanto fatto da Zonzini (14° in rimonta dopo una partenza infelice che lo aveva visto transitare 20° dopo il primo giro). Trasferta da dimenticare per Fumanelli, che in Gara 2 è riuscito a fare meno strada dei già pochi metri percorsi nella prova precedente: noie tecniche non gli hanno permesso di lasciare la griglia di partenza.

La classifica dice che Ellinas ha 55 punti, Daly è a 51, Vaino 43, Korjus 37, Niederhauser 28, Sainz 24, Visoiu 21, Regalia 20, Kvyat 18 ed Harvey a chiudere la top 10 con 13 punti. Fumanelli è 12° con 6 punti, Venturini 15° con 1 punto.

Classifica

  1. Robert Visoiu – MW Arden – 18 giri
  2. Aaro Vainio – Koiranen GP – +7.784
  3. Carlos Sainz – MW Arden – +7.920
  4. Tio Ellinas – Marussia Manor Racing – +8.572
  5. Daniil Kvyat – MW Arden – +9.017
  6. Kevin Korjus – Koiranen GP – +23.961
  7. Facu Regalia – ART Grand Prix – +24.472
  8. Conor Daly – ART Grand Prix – +24.768
  9. Nick Yelloly – Carlin – +25.164
  10. Dino Zamparelli – Marussia Manor Racing – +26.596
  11. Alex Fontana – Motorsport – +26.719
  12. Jack Harvey – ART Grand Prix – +27.779
  13. Giovanni Venturini – Trident – +27.779
  14. Emanuele Zonzini – Trident – +28.116
  15. Patrick Kujala – Koiranen GP – +35.495
  16. Jimmy Eriksson – Status Grand Prix – +36.183
  17. Lewis Williamson – Bamboo Engineering – +38.816
  18. Josh Webster – Status Grand Prix – +38.982
  19. Samin Gomez – Motorsport – +39.244
  20. Ryan Cullen – Marussia Manor Racing – +50.937
  21. Carmen Jorda – Bamboo Engineering – +55.029
  22. Luis Sa Silva – Carlin – a 1 giro

Riritati

  • Patrick Niederhauser – Motorsport
  • Melville Mckee – Bamboo Engineering
  • Eric Litchetnstein – Carlin
  • David Fumanelli – Trident
  • Adderly Fong – Status Grand Prix

Paolo Bellodi


Stop&Go Communcation

Prima vittoria in GP3 per il pilota romeno della MW Arden. A podio Vainio e Sainz, Elinas (4°) di nuovo in vetta. Daly solo 8° in una gara avara di emozioni.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/06/gp3-visoiu-160613-02.jpg Valencia, Gara 2: Visoiu copia Daly, Ellinas torna leader