Suonano ancora le note di “God save the Queen” a Valencia, in un week-end decisamente fruttuoso per i piloti britannici della GP3 Series. Gara 2 va a James Calado, che non ha sprecato l’opportunità di partire dalla pole-position: l’alfiere della Lotus ART è partito bene e nelle fasi iniziali ha dovuto soltanto tenere d’occhio i timidi attacchi del compagno Valtteri Bottas, scattato al suo fianco.

Non è stata un’impresa difficile: Calado si è staccato involandosi con relativa comodità verso la vittoria, mentre il finnico (3°) è stato scavalcato dopo qualche giro da un altro driver d’Oltremanica, Alexander Sims.

La lotta per il podio si è esaurita tutta qui, mentre è stsata decisamente più interessante ed avvincente la bagarre dal quarto posto in giù, con vari sorpassi e controsorpassi. Ad emergere alla distanza è stato Mitch Evans (4°), il quale ha guadagnato altri punti pesantissimi con cui rafforzare la leadership della classifica generale conquistata ieri. Il neozelandese ha approfittato di un’altra battuta a vuoto di Nigel Melker, invischiato nelle retrovie e protagonista di un incidente al primo giro con Matias Laine.

Completano la zona punti Gabby Chaves e Lewis Williamson, i quali se la sono giocata fino all’ultima curva (sfruttando tutto l’asfalto, anche oltre il cordolo…) con un bravo Conor Daly, bruciato proprio in volata.

Non è invece riuscito a risalire Adrian Quaife-Hobbs, 8° esattamente come in griglia, dopo il trionfo nella manche di ieri pomeriggio. L’inglese si è anzi dovuto guardare negli specchietti da un arrembante Vittorio Ghirelli, che con qualche attacco ben assestato è giunto in 9°, ad appena 1″5 dalla fatidica top six.

Nelle battute conclusive ha invece perso terreno Dean Smith, che sconterà inoltre una penalità di drive-through (convertita in tempo extra) per aver ignorato una segnalazione di bandiere gialle. Nelle posizioni di rincalzo, scintille tra Tom Dillmann e Michael Christensen, venuti al contatto mentre il francese stava per superare il danese, con una accesa discussione non appena usciti dall’abitacolo. Fuori gioco per incidente pure il rookie Aaro Vainio.

Prossimo round tra due settimane a Silverstone, proprio in casa di quei britannici così forti in questo fine settimana spagnolo.

Classifica

01. James Calado – Lotus ART – 14 giri
02. Alexander Sims – Status Grand Prix – +4.445
03. Valtteri Bottas – Lotus ART – +7.917
04. Mitch Evans – MW Arden – +10.808
05. Gabby Chaves – Addax Team – +18.843
06. Lewis Williamson – MW Arden – +19.133
07. Conor Daly – Carlin – +19.212
08. Adrian Quaife-Hobbs – Marussia Manor Racing – +20.037
09. Vittorio Ghirelli – Jenzer Motorsport – +20.659
10. Luciano Bacheta – RSC Mucke Motorsport – +21.298
11. Dean Smith – Addax Team – +22.293
12. Nick Yelloly – Atech CRS GP – +22.817
13. Tamas Pal Kiss – Tech 1 Racing – +27.269
14. Nico Muller – Jenzer Motorsport – +28.381
15. Pedro Nunes – Lotus ART – +34.266
16. Marlon Stockinger – Atech CRS GP – +40.739
17. Leonardo Cordeiro – Carlin – +51.961
18. Zoel Amberg – Atech CRS GP – +1:01.816
19. Nigel Melker – RSC Mucke Motorsport – +1:39.578
20. Antonio Felix da Costa – Status Grand Prix – a 1 giro
21. Maxim Zimin – Jenzer Motorsport – a 1 giro
22. Rio Haryanto – Marussia Manor Racing – a 1 giro

Ritirati

23. Michael Christensen – RSC Mucke Motorsport – 8 giri
24. Tom Dillmann – Addax Team –  8 giri
25. Daniel Morad – Carlin –
26. Matias Laine – Marussia Manor Racing – 0 giri
27. Aaro Vainio – Tech 1 Racing – 0 giri
28. Simon Trummer – MW Arden – 0 giri
29. Ivan Lukashevich – Status Grand Prix – 0 giri
30. Thomas Hylkema – Tech 1 Racing – 0 giri

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Suonano ancora le note di “God save the Queen” a Valencia, in un week-end decisamente fruttuoso per i piloti britannici […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp3gp3-260611-01.jpg Valencia, Gara 2: Bis britannico con James Calado