Dopo un’infinita corsa di GP2, a Spa-Francorchamps ecco una manche brevissima di GP3 Series. Gara 1 è durata appena 4 giri, fino al brutto incidente di Robert Cregan. Toccandosi con David Fumanelli e Alex Brundle, con cui era in lotta nelle retrovie, il pilota irlandese ha perso la ruota posteriore sinistra e praticamente senza rallentare ha impatto violentemente contro le barriere della veloce curva Pohoun.

La vettura è rimasta incastrata nelle barriere, ed è stata subito circondata dal personale sanitario mentre la safety-car ha compattato il gruppo. I commissari hanno poco dopo deciso di esporre la bandiera rossa: per motivi di tempo il limite imposto al via era di 25 minuti, ma ne sono passati soltanto 12 e mezzo.

È impossibile non notare lo sfortunato pomeriggio vissuto dalla Ocean Racing Technology, che già nella Feature Race della GP2 è stata in ansia per il crash di Nigel Melker, sotto certi aspetti simile a quello di Cregan. In attesa di saperne di più, è d’obbligo un sospiro di sollievo nel sapere che Robert è cosciente e si muove.

Un peccato anche dal punto di vista sportivo, perché si era venuta a creare una appassionante battaglia al vertice tra Daniel Abt e Antonio Felix da Costa. La vittoria è andata nelle mani del tedesco, grazie allo spettacolare (e decisivo) doppio sorpasso compiuto a Les Combes ai danni del portoghese e del poleman Mitch Evans.

Il neozelandese, incassato il colpo, non sembrava riuscire a tenere il ritmo dei due rivali, stabilendosi per la 3° piazza. Gli alfieri di Lotus e Carlin sono rimasti invece incollati, con Abt bravo a difendersi dai ripetuti tentativi di attacco.

Evans può comunque gioire nell’aver incrementato ancora il vantaggio in classifica generale su Aaro Vainio, 6° e preceduto da Tio Ellinas e Matias Laine, con cui è stato in bagarre sin dal via.

7° posizione per Lewis Williamson, seguito da Giovanni Venturini e Alex Fontana a completare la top-ten. Fuori dalla zona punti Kevin Ceccon (12°), mentre Vicky Piria ha ceduto terreno ritrovandosi 16° al momento dell’interruzione.

Classifica

01. Daniel Abt – Lotus GP – 4 giri
02. Antonio Felix da Costa – Carlin – +0.3
03. Mitch Evans – MW Arden – +1.4
04. Tio Ellinas – Marussia Manor Racing – +1.9
05. Matias Laine – MW Arden – +2.6
06. Aaro Vainio – Lotus GP – +3.1
07. Conor Daly – Lotus GP – +4.6
08. Lewis Williamson – Status Grand Prix – +6.0
09. Giovanni Venturini – Trident Racing – +7.0
10. Alex Fontana – Jenzer Motorsport – +7.5
11. Patric Niederhauser – Jenzer Motorsport – +9.3
12. Kevin Ceccon – Ocean Racing Technology – +10.1
13. Will Buller – Carlin – +10.7
14. Marlon Stockinger – Status Grand Prix – +11.1
15. Robert Visoiu – Jenzer Motorsport – +13.4
16. Vicky Piria – Trident Racing – +15.1
17. Tamas Pal Kiss – Atech CRS GP – +16.9
18. Alice Powell – Status Grand Prix – +18.7
19. Alex Brundle – Carlin – +19.1
20. David Fumanelli – MW Arden – +19.4
21. Robert Cregan – Ocean Racing Technology – +19.7
22. Dmitry Suranovich – Marussia Manor Racing – +20.8
23. John Wartique – Atech CRS GP – +22.6
24. Ethan Ringel – Atech CRS GP – +23.4
25. Fabiano Machado – Marussia Manor Racing – +24.1
26. Carmen Jorda – Ocean Racing Technology – +27.1

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Dopo un’infinita corsa di GP2, a Spa-Francorchamps ecco una manche brevissima di GP3 Series. Gara 1 è durata appena 4 […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/gp3-010912-011.jpg Spa, Gara 1: Vince Abt, paura per Cregan ma sta bene