Valtteri Bottas sta mostrando una qualità che spesso è sembrata difettargli durante i due anni vissuti in Formula 3: quella di saper colpire nel momento decisivo. Oggi il pilota finlandese ha compiuto un passo avanti che potrebbe rivelarsi decisivo per la conquista del titolo in GP3 Series, vincendo Gara 1 a Spa-Francorchamps. È il suo terzo centro del 2011, condito dal punto aggiuntivo per il best lap.

Sull’asfalto bagnato, una costante di tutto il week-end, l’alfiere della Lotus ART ha beffato al via il compagno di squadra James Calado, che scattava dalla pole-position. Subito al comando, Bottas (che è anche collaudatore della Williams F1) ha iniziato una lunga cavalcata verso il traguardo, senza alcun avversario che potesse minacciarlo.

Alla fine il driver finnico ha salutato la bandiera a scacchi con un consistente vantaggio su Calado, mentre a completare il podio c’è Nigel Melker. L’olandese è riuscito a prevalere in un duello strepitoso con Adrian Quaife-Hobbs (4°), che lo aveva superato nelle fasi iniziali. La replica di Melker non si è fatta attendere, e da lì è cominciato un botta e risposta entusiasmante, con un paio di manovre da applausi compiute da entrambi. Il portacolori del team Mucke alla lunga ha fatto però valere un ritmo migliore, mettendo un buon margine tra sé e il rivale della Manor.

Ottimo 5° posto per il rookie Conor Daly, che ha resistito alla pressione di Alexander Sims. Il britannico, partito da metà schieramento, ha dimostrato ancora una volta le proprie abilità sull’umido, ma ha compromesso tutto nel tentativo di infilare l’americano all’interno della curva Blanchimont, toccandolo con la ruota anteriore sinistra.

Il driver della Status Grand Prix ha compiuto uno spettacolare testacoda, apparentemente innocuo; in realtà la sua vettura ha riportato qualche danno, tanto che dopo qualche giro (nel quale si era ritrovato fuori dalla zona punti) ha mestamente parcheggiato sull’erba. Questo ko fa prendere il volo a Bottas in classifica generale, ora a +18. Il ruolo di principale antagonista passa così sulle spalle dello stesso Calado, che si trova a 13 lunghezze di ritardo, mentre Melker è a -14: a un round e mezzo dal termine della stagione è una mezza ipoteca sul trono, ma nulla è ancora scritto.

A punti vanno poi Tom Dillmann, Nico Muller e il sorprendente debuttante Richie Stanaway (8°), che domani in Gara 2 potrà allinearsi dalla pole. Il neozelandese ha beffato Lewis Williamson e Ivan Lukashevich. 12° Mitch Evans, 14° l’altro esordiente Alex Fontana. È andata peggio al marchigiano Daniel Mancinelli, speronato da Matias Laine.

Antonio Felix da Costa, quarto in qualifica, era stato squalificato per una irregolarità nell’altezza da terra della sua Dallara. I sogni di recupero del portoghese sono però durati meno di due tornate, poi sono arrivati noie al motore a stopparlo definitivamente.

Classifica

01. Valtteri Bottas – Lotus ART – 14 giri
02. James Calado – Lotus ART – +6.495
03. Nigel Melker – RSC Mucke Motorsport – +13.979
04. Adrian Quaife-Hobbs – Marussia Manor Racing – +21.117
05. Conor Daly – Carlin – +24.915
06. Tom Dillmann – Addax Team – +34.338
07. Nico Muller – Jenzer Motorsport – +40.898
08. Richie Stanaway – Lotus ART – +43.583
09. Lewis Williamson – MW Arden – +45.330
10. Ivan Lukashevich – Status Grand Prix – +50.869
11. Mitch Evans – MW Arden – +51.538
12. Rio Haryanto – Marussia Manor Racing – +53.789
13. Aaro Vainio – Tech 1 Racing – +1:01.520
14. Alex Fontana – Jenzer Motorsport – +1:05.130
15. Michael Christensen – RSC Mucke Motorsport – +1:06.596
16. Gabby Chaves – Addax Team – +1:09.195
17. Tamas Pal Kiss – Tech 1 Racing – +1:13.548
18. Matias Laine – Marussia Manor Racing – +1:14.024
19. Simon Trummer – MW Arden – +1:14.988
20. Dean Smith – Addax Team – +1:20.817
21. Leonardo Cordeiro – Carlin – +1:27.518
22. Thomas Hylkema – Tech 1 Racing – +1:49.087

Ritirati

23. Alexander Sims – Status Grand Prix – 9 giri
24. Maxim Zimin – Jenzer Motorsport – 9 giri
25. Marlon Stockinger – Atech CRS GP – 6 giri
26. Daniel Mancinelli – RSC Mucke Motorsport – 3 giri
27. Antonio Felix da Costa – Status Grand Prix – 1 Giro
28. Callum MacLeod – Carlin – 1 Giro
29. Nick Yelloly – Atech CRS GP – 0 giri
30. Zoel Amberg – Atech CRS GP – 0 giri

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Valtteri Bottas sta mostrando una qualità che spesso è sembrata difettargli durante i due anni vissuti in Formula 3: quella […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/gp3gp3-270811-01.jpg Spa, Gara 1: Valtteri Bottas coglie un successo che vale oro