Il pilota italo-inglese della ART GP parte con il piede giusto a Spa centrando la migliore prestazione sotto la pioggia davanti a Kirchhofer e Fontana. Volo pazzesco per il debuttante Tereshchenko, fortunatamente indenne.

Dino Zamparelli chiude al top una nuova tripletta ART GP. Il pilota italo-inglese ha saputo spuntarla sotto una pioggia sempre piu’ battente sui compagni Marvin Kirchhofer ed Alex Fontana, precedendoli sul traguardo di oltre tre decimi in 2’07”021.

Un Zamparelli sempre veloce nelle prove libere, chiamato ora a concretizzare quanto di buono mostrato fino ad ora nelle qualifiche di domani mattina. Alle spalle della top three ART GP troviamo il leader del mondiale in solitaria, il super-talento di scuola Red Bull (probabilmente irritato dall’ingaggio a sorpresa di Max Verstappen in Toro Rosso) Alex Lynn, fermo in 2’07”437 a precedere il compagno Emil Bernstorff di due decimi.

Pronto a riscattare le delusioni di Hockenheim e Budapest, Jimmy Eriksson (Koiranen GP) chiude ottavo. Il distacco dalla vetta e’ però importante, oltre un secondo accusato dal talentuoso pilota svedese, ex Russian Time.

Riccardo Agostini (Hilmer) chiude dodicesimo in 2’08”648 a precedere un nostro nuovo portacolori nonche’ debuttante in GP3 Series, il vicentino Luca Ghiotto, ingaggiato da Trident al posto del deludente Victor Carbone.

La schiera dei talenti nostrani impegnati questo weekend in terra belga si chiude con Kevin Ceccon, 20esimo in 2’10”228 al suo ritorno in GP3 dopo la partecipazione alla stagione 2012.

Una sessione influenzata dalla caduta dell’acqua, prima leggera poi copiosa nelle fasi finali. Pista scivolosa, insidiosa, dove ogni minima sbavatura viene pagata a caro prezzo.

E a farne maggiormente le spese questo pomeriggio e’ stato il rookie di casa Trident Konstantin Tereschchenko, finito in testacoda alla staccata della chicane finale e letteralmente decollato sul cordolo interno al destra-sinistra.
Un volo incredibile, il pilota russo e’ volato per decine di metri lungo la via di fuga (fortunatamente molto ampia), capottandosi fino a sfiorare le lontanissime barriere.

Nonostante la scioccante carambola, Tereschchenko non ha perso in lucidità, balzando rapidamente fuori dalla sua monoposto Trident in fiamme. Per lui nessuna conseguenza, ma tanto spavento.

Classifica Prove Libere

1. Dino Zamparelli ART 2m07.021s
2. Marvin Kirchhofer ART 2m07.372s +0.351s
3. Alex Fontana ART 2m07.392s +0.371s
4. Alex Lynn Carlin 2m07.437s +0.416s
5. Emil Bernstorff Carlin 2m07.696s +0.675s
6. Matheo Tuscher Jenzer 2m08.035s +1.014s
7. Nick Yelloly Status 2m08.232s +1.211s
8. Jimmy Eriksson Koiranen 2m08.271s +1.250s
9. Richie Stanaway Status 2m08.341s +1.320s
10. Patrick Kujala Marussia 2m08.374s +1.353s
11. Pal Varhaug Jenzer 2m08.495s +1.474s
12. Riccardo Agostini Hilmer 2m08.648s +1.627s
13. Luca Ghiotto Trident 2m08.674s +1.653s
14. Luis sa Silva Carlin 2m08.791s +1.770s
15. Santiago Urrutia Koiranen 2m08.826s +1.805s
16. Nelson Mason Hilmer 2m08.861s +1.840s
17. Jann Mardenborough Arden 2m08.918s +1.897s
18. Patric Niederhauser Arden 2m09.627s +2.606s
19. Ryan Cullen Marussia 2m09.843s +2.822s
20. Kevin Ceccon Jenzer 2m10.228s +3.207s
21. John Bryan-Meisner Trident 2m11.488s +4.467s
22. Konstantin Tereschenko Trident 2m12.027s +5.006s
23. Alfonso Celis Status 2m12.213s +5.192s
24. Robert Visoiu Arden 2m12.241s +5.220s
25. Sebastian Balthasar Hilmer 2m12.754s +5.733s
26. Carmen Jorda Koiranen 2m14.456s +7.435s
27. Dean Stoneman Marussia 2m18.487s +11.466s

Lorenzo Lucidi


Stop&Go Communcation

Il pilota italo-inglese della ART GP parte con il piede giusto a Spa centrando la migliore prestazione sotto la pioggia davanti a Kirchhofer e Fontana. Volo pazzesco per il debuttante Tereshchenko, fortunatamente indenne.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/08/Immagine.jpg Spa-Francorchamps, Prove Libere: Zamparelli leader. Paura per Tereshchenko!