È Daniel Morad il vincitore di Gara 2 della GP3 Series a Silverstone. Il pilota canadese (ma originario del Libano), ha regalato così il primo successo alla Status Grand Prix in questa categoria, dopo il titolo di A1GP conquistato sotto le insegne dell’Irlanda. Partito dalla prima fila in virtù dell’inversione della griglia, Morad ha avuto vita facile già dalla prima curva, dove è transitato subito davanti a tutti dopo aver scavalcato il poleman Mirko Bortolotti allo spegnersi dei semafori.

Da quel momento l’alfiere del team irlandese non ha dovuto nemmeno guardarsi negli specchietti, tagliando il traguardo in tranquillità e riuscendo pure a marcare nelle fasi conclusive il giro più veloce, che vale un punto aggiuntivo. Decisamente più animata la battaglia alle sue spalle, che ha visto lo stesso Bortolotti conquistare la 2° piazza. Il corridore trentino ha immediatamente dimostrato di non andare per il sottile rischiando già alla prima curva il contatto con Dean Smith, che stava cercando di superarlo. L’inglese è andato nella via di fuga perdendo parecchio terreno (mentre più tardi ha scontato uno stop and go per un ritardo nel lavoro dei suoi meccanici sullo schieramento).

Bortolotti ha viaggiato a lungo senza grosse pressioni, ma nelle battute finali è stato costretto a difendersi da uno scatenato Esteban Gutierrez, che aveva recuperato da dietro con tre fantastici sorpassi nei confronti di Robert Wickens, del compagno Alexander Rossi e di Nico Muller. All’ultimo giro, nel nuovo Wellington Straight, il messicano era ormai affiancato all’alfiere della Barwa Addax, il quale (esagerando in aggressività) ha chiuso la porta portando Gutierrez sull’erba. Fortunatamente il portacolori della ART Grand Prix è riuscito a mantenere il controllo della propria macchina, ma è stato poi beffato da Rossi, giunto così 4°.

Bortolotti ha invece ottenuto il suo primo podio in GP3, anche se per il membro della Ferrari Driver Academy resta ora l’incognita di una eventuale penalizzazione. L’episodio che lo ha visto protagonista sarà infatti oggetto di indagini da parte dei commissari.

Completa la zona punti il già citato Wickens (6°), davanti a Tobias Hegewald. Come ieri pomeriggio sono stati ancora numerosi i contatti nelle retrovie, a causa dei quali sono stati costretti al ritiro, ad esempio, Nigel Melker (con una sospensione piegata) e Ivan Lukashevich, tamponato da Pedro Nunes perdendo l’alettone posteriore. Ko per un testacoda dovuto alla bagarre pure Stefano Coletti, mentre è uscito immediatamente dai giochi l’indonesiano Rio Haryanto, secondo in Gara 1. 21° piazza per Vittorio Ghirelli, obbligato a scattare dal fondo dopo essere rimasto fermo all’inizio del giro di ricognizione per un inconveniente tecnico.

Al termine della trasferta in Gran Bretagna, Gutierrez è davvero in fuga: per lui ben 51 lunghezze in classifica generale, contro le 26 di Rossi. A seguire Muller (26) e Haryanto (21). Prossimo round il 24/25 luglio a Hockenheim.

Classifica

01. Daniel Morad – Status Grand Prix – 14 giri
02. Mirko Bortolotti – Addax Team – +4.974
03. Alexander Rossi – ART Grand Prix – +5.537
04. Esteban Gutierrez – ART Grand Prix – +5.626
05. Nico Muller – Jenzer Motorsport – +6.116
06. Robert Wickens – Status Grand Prix – +6.869
07. Tobias Hegewald – RSC Mucke Motorsport – +7.714
08. Renger Van Der Zande – RSC Mucke Motorsport – +10.872
09. Oliver Oakes – Atech CRS GP – +16.493
10. Pal Varhaug – Jenzer Motorsport – +19.226
11. Josef Newgarden – Carlin – +19.991
12. James Jakes – Manor Racing – +23.871
13. Simon Trummer – Jenzer Motorsport – +24.843
14. Pablo Sanchez Lopez – Addax Team – +28.577
15. Michael Christensen – MW Arden – +28.748
16. Lucas Foresti – Carlin – +42.454
17. Doru Sechelariu – Tech 1 Racing – +44.034
18. Miki Monras – MW Arden – +46.751
19. Roberto Merhi – Atech CRS GP – +47.572
20. Pedro Nunes – ART Grand Prix – +48.034
21. VIttorio Ghirelli – Atech CRS GP – +48.727
22. Dean Smith – Carlin – +50.126
23. Felipe Guimaraes – Addax Team – +57.832

Ritirati

24. Ivan Lukashevich – Status Grand Prix – 12 giri
25. Leonardo Cordeiro – MW Arden – 9 giri
26. Stefano Coletti – Tech 1 Racing – 7 giri
27. Adrian Quaife-Hobbs – Manor Racing – 4 giri
28. Nigel Melker – RSC Mucke Motorsport – 2 giri
29. Daniel Juncadella – Tech 1 Racing – 2 giri
30. Rio Haryanto – Manor Racing

In campionato

01. Gutierrez 51 punti ; 02. Rossi 25; 03. Muller 22; 04. Haryanto 21; 05. Wickens 20; 06. Moras 15; 07. Jakes 13; 08. Merhi 12; 09. Monras 12; 10. Varhaug 10

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

È Daniel Morad il vincitore di Gara 2 della GP3 Series a Silverstone. Il pilota canadese (ma originario del Libano), […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp3gp3-110710-011.jpg Silverstone – Gara 2: Prima vittoria per Daniel Morad e la Status. 2° posto per Bortolotti, davanti a Rossi e Gutierrez