Pole, vittoria, corsa tutta in testa e giro più veloce. Nel gergo motoristico per identificare questo tipo di prestazione si parla di “grand chelem”. È quello che ha saputo concretizzare (ancora una volta) Esteban Gutierrez, sempre più saldamente sul trono della GP3 Series. Dopo aver nettamente svettato questa mattina nelle qualifiche, il messicano non ha tradito le attese conquistando anche Gara 1 a Silverstone, per lui il terzo trionfo della stagione.

L’alfiere della ART Grand Prix al via è riuscito a mantenere il comando, anche se resta qualche dubbio su una possibile partenza anticipata: i commissari non hanno tuttavia visto gli estremi di una irregolarità, che con un eventuale drive-through gli avrebbe negato la possibilità di transitare per primo dinanzi alla bandiera a scacchi. Start a parte, Gutierrez si è rivelato impeccabile, mantenendo sempre un margine rassicurante (attorno ai 2″) nei confronti dell’unico avversario che ha cercato di tenergli testa, Rio Haryanto.

Il giovanissimo indonesiano, dalla prima fila, ha viaggiato in tranquillità in piazza d’onore fino al traguardo. Con questo risultato il 17enne della Manor è addirittura balzato al secondo posto in classifica generale, seppur a un impressionante -27 dallo stesso Gutierrez. A pari quota con Haryanto c’è Alexander Rossi, oggi 5° ma che continua a non apparire particolarmente in palla. L’americano è rimasto ai margini della lotta per il podio, che alla fine ha premiato Nico Muller. Lo svizzero ha resistito alla minaccia del tedesco Tobias Hegewald, 4°, ma ha anche approfittato del ko tecnico di Adrian Quaife-Hobbs, costretto a parcheggiare ai lati del circuito mentre era proprio terzo.

Un peccato per l’inglese, molto competitivo sul circuito di casa. Il miglior britannico è così Dean Smith (6°), che ha preceduto Daniel Morad e Mirko Bortolotti. Per il trentino della Ferrari Driver Academy è maturato il primo punticino in questo 2010, cominciato decisamente in salita. Una piccola soddisfazione che in Gara 2 gli consentirà però di schierarsi dalla pole, con l’opportunità di dare un altro senso al suo week-end.

Ha sfiorato la top 8 il canadese Robert Wickens, 18esimo in griglia per l’arretramento di dieci caselle subito dopo Valencia. Il driver della Status ha preceduto il monegasco Stefano Coletti e i due olandesi Van Der Zande e Melker. Non ha sfigurato Vittorio Ghirelli, 20° e al traguardo senza commettere errori, come accaduto invece a tanti colleghi protagonisti di contatti al limite ed escursioni fuori traiettoria, tra cui Cordeiro, Trummer o Christensen, reo di aver speronato James Jakes, ritrovatosi nelle retrovie dopo una partenza disastrosa. Da replay il ritiro del romeno Doru Sechelariu, che ha perso la ruota posteriore destra, per fortuna senza nessuna conseguenza.

Domani mattina alle 9:30 italiane ci sarà Gara 2: come detto, occhi puntati su Bortolotti in cima alla griglia, ma non solo.

Classifica

01. Esteban Gutierrez – ART Grand Prix – 14 giri
02. Rio Haryanto – Manor Racing – +3.631
03. Nico Muller – Jenzer Motorsport – +10.201
04. Tobias Hegewald – RSC Mucke Motorsport – +12.329
05. Alexander Rossi – ART Grand Prix – +14.416
06. Dean Smith – Carlin – +15.399
07. Daniel Morad – Status Grand Prix – +17.966
08. Mirko Bortolotti – Addax Team – +18.609
09. Robert Wickens – Status Grand Prix – +19.186
10. Stefano Coletti – Tech 1 Racing – +21.440
11. Renger van der Zande – RSC Mucke Motorsport – +23.737
12. Nigel Melker – RSC Mucke Motorsport – +28.205
13. Oliver Oakes – Atech CRS GP – +29.315
14. Pal Varhaug – Jenzer Motorsport – +35.808
15. Miki Monras – MW Arden – +37.213
16. Josef Newgarden – Carlin – +41.727
17. Simon Trummer – Jenzer Motorsport – +42.438
18. Lucas Foresti – Carlin – +45.973
19. Ivan Lukashevich – Status Grand Prix – +46.309
20. Vittorio Ghirelli – Atech CRS GP – +51.229
21. Pablo Sanchez Lopez – Addax Team – +58.977

Ritirati

22. James Jakes – Manor Racing – 11 giri
23. Michael Christensen – MW Arden – 9 giri
24. Daniel Juncadella – Tech 1 Racing – 8 giri
25. Leonardo Cordeiro – MW Arden – 8 giri
26. Adrian Quaife-Hobbs – Manor Racing – 7 giri
27. Roberto Merhi – Atech CRS GP – 3 giri
28. Doru Sechelariu – Tech 1 Racing – 1 giro
29. Felipe Guimaraes – Addax Team – 0 giri
30. Pedro Nunes – ART Grand Prix – 0 giri

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Pole, vittoria, corsa tutta in testa e giro più veloce. Nel gergo motoristico per identificare questo tipo di prestazione si […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp3gp3-100710-021.jpg Silverstone – Gara 1: Esteban Gutierrez asso pigliatutto, Rio Haryanto 2° al traguardo e in campionato