Orfano del sostegno Red Bull, Robert Wickens prosegue la caccia ad un sedile per la stagione 2010. Il pilota canadese, dopo aver militato lo scorso anno nella Formula 2 ottenendo la palma di vicecampione, ha nella GP3 Series la sua nuova priorità, tanto da essere in contatto con ben quattro scuderie.

Fra queste c’è la Status Grand Prix, una delle realtà da tenere maggiormente d’occhio, in quanto relativamente giovane nel panorama del motorsport. La struttura irlandese ha gestito la nazionale del proprio paese in A1GP (conquistando il titolo 2008/2009), e in precedenza pure la franchigia del Canada, attraverso la quale ha perciò già avuto modo di stringere rapporti con Wickens.

“Adesso la situazione sembra più promettente”, ha confessato il 20enne di Toronto. “Non c’è nulla di certo ancora, soltanto altri contatti, ma ci stiamo muovendo nella giusta direzione, senza fare passi indietro. Sono abbastanza ottimista”.

La GP3 per Wickens costituirebbe l’opportunità di continuare a correre in Europa, mantenendo viva l’ambizione di approdare, in futuro, in Formula 1: “Sarebbe un modo per essere sotto i suoi riflettori”.

Trovare il budget necessario non è però affatto semplice adesso. “La maggioranza delle aziende canadesi sta investendo sulla Olimpiadi di Vancouver, o deve stringere la cinghia per via della recessione”. Il piano B sarebbe invece il ritorno in Nord America con l’approdo nella Indy Lights.

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Orfano del sostegno Red Bull, Robert Wickens prosegue la caccia ad un sedile per la stagione 2010. Il pilota canadese, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp3-120210-01.jpg Robert Wickens ottimista di trovare un sedile nella GP3 Series: “La situazione sembra promettente”