Robert Wickens sembra finalmente aver invertito la rotta. Al comando della classifica generale dopo il round inaugurale di Barcellona, il canadese aveva poi sofferto momenti difficili e qualche inconveniente tecnico che non gli avevano permesso di esprimersi al meglio delle proprie possibilità. A Hockenheim è arrivata però la riscossa, con il primo (autorevole) successo ottenuto in GP3 Series nella gara del sabato.

“Sono partito bene e in breve tempo sono riuscito a superare Jakes e Newgarden. Ovviamente dopo non è stato facile, a causa delle due safety-car che mi hanno costretto a gestire attentamente i restart”, commenta l’alfiere della Status Grand Prix. “Venendo dalle corse americane, in ogni caso, le neutralizzazioni non sono un problema per me. Dovevo comunque spingere al massimo e assicurarmi che Jakes non mi raggiungesse”.

Dall’ottavo posto sulla griglia di Gara 2, Wickens era intenzionato a rimontare per entrare nuovamente in zona punti. Obiettivo centrato grazie alla 5° piazza messa a segno, seppur con qualche rammarico… “È stato frustrante perdere un sacco di giri dietro la safety-car, mentre cercavo di recuperare. Ho comunque ottenuto altri punti, e nel complesso si è concluso un week-end davvero positivo”.

“Sento di essere tornato sulla strada giusta”, sottolinea comunque il driver nativo di Toronto. “A volte siamo stati sfortunati dopo Barcellona, ma il potenziale c’è e con la Status stiamo lavorando sodo per tentare di conquistare il titolo. L’importante sarà continuare così e marcare punti con regolarità”.

Wickens si è ripreso la seconda posizione in campionato, rivelandosi forse l’unci vero possibile antagonista di Esteban Gutierrez, sempre saldamente davanti a tutti.

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Robert Wickens sembra finalmente aver invertito la rotta. Al comando della classifica generale dopo il round inaugurale di Barcellona, il […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp3gp3-260710-031.jpg Robert Wickens festeggia il primo successo in GP3: “Siamo sulla strada giusta dopo tanta sfortuna”