Dopo la vittoria in Gara 2 a Istanbul, Rio Haryanto è tornato nuovamente sul podio della GP3 Series a Silverstone. Se vogliamo, questa volta il risultato ha persino più prestigio in quanto ottenuto nella corsa del sabato, nella quale l’ordine di partenza è determinato dall’esito delle qualifiche e, quindi, dalle reali prestazioni di ogni concorrente.

Il pilota indonesiano si è dimostrato competitivo al di là di ogni aspettativa in terra britannica, ottenendo la prima fila e riuscendo forse a essere l’unico, in Gara 1, in grado di impensierire almeno un po’ il trionfatore Esteban Gutierrez. “All’inizio è stata dura, ma poi ho risuperato il mio compagno di squadra (Adrian Quaife-Hobbs, ndr). Stavo cercando di riagguantare il leader, ma era velocissimo nel terzo settore e presto è divenuto irraggiungibile”, confessa il giovanissimo portacolori della Manor. “Con il trascorrere dei giri mi sono reso conto di non aver avuto più lo stesso ritmo. Così ho cercato di amministrare e tenermi il secondo posto”.

“Ringrazio comunque la squadra per il lavoro compiuto, visto che nelle prove libere del venerdì non eravamo stati così forti”.

Decisamente sfortunato, ma anche fastidioso in un certo senso, l’epilogo di Gara 2. Prima del via i commissari hanno operato un controllo sulla monoposto #8, valutando come da routine anche eventuali alterazioni della pressione del turbo. I meccanici dell’organizzazione hanno però danneggiato la turbina durante le operazioni di montaggio, obbligando Haryanto ad alzare bandiera bianca praticamente subito.

“Non potevo farci niente”, commenta sconsolato. A difenderlo ci ha pensato anche il padre Sinyo: “La turbina è stata rimontata con un attrezzo sbagliato. Un episodio che fa davvero rabbia, e contro cui non si può nemmeno protestare. Questo perché i commissari non riuscivano a spiegarsi come mai Rio fosse stato così veloce sabato. Li avevamo invitati a verificare di persona, ma pregandoli di non causare problemi…”.

Nonostante questo forfait obbligato, Haryanto occupa ora la 4° piazza in classifica generale con 21 punti, candidandosi a diventare fra i volti principali della GP3 nella seconda metà del campionato.

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Dopo la vittoria in Gara 2 a Istanbul, Rio Haryanto è tornato nuovamente sul podio della GP3 Series a Silverstone. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp3gp3-130710-021.jpg Rio Haryanto stupisce e convince a Silverstone, ma che sfortuna domenica mattina…