Il debuttante team Bamboo Engineering, erede della Atech CRS GP sullo schieramento della GP3 Series, ha ingaggiato il suo primo portacolori: si tratta di Roberto La Rocca.

Il 21enne venezuelano nel 2012 si è diviso tra l’European F3 Open e il campionato statunitense di Formula 2000, in cui si è aggiudicato il titolo con largo margine. La scoperta della GP3 è avvenuta a novembre, nei test a Estoril affrontati, proprio con la Atech, sulla vecchia monoposto.

“Sono contento di aver firmato con il Bamboo Engineering, sono pronto a cominciare la stagione”, ha commentato La Rocca, in questi giorni impegnato nelle prove ufficiali che, sempre sul circuito portoghese, segnano l’esordio della nuova Dallara GP3/13. “Si tratta di un grande salto in avanti ma ritengo che sia una tappa naturale nel mio cammino”.

Richard Coleman, responsabile della scuderia britannica, ha aggiunto: “Roberto ha la giusta attitudine e sa che in GP3 avrà da imparare. I test disputati sono stati promettenti e confidiamo che possa crescere nell’arco dell’anno”.

Nei prossimi giorni il Bamboo Engineering ha in programma di annunciare i nomi degli altri due alfieri scelti.


Stop&Go Communcation

Il debuttante team Bamboo Engineering, erede della Atech CRS GP sullo schieramento della GP3 Series, ha ingaggiato il suo primo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/02/gp3-220213-01.jpg Il venezuelano Roberto La Rocca primo pilota del team Bamboo Engineering