È l’unica certezza di questa GP3 Series, che ancora una volta ha offerto al pubblico una corsa quasi assurda. Esteban Gutierrez ha ottenuto il quarto successo stagionale in Gara 2 disputata sul circuito di Hockenheim, dove, esattamente come ieri pomeriggio, sono stati gli incidenti a calamitare l’attenzione. La poca disciplina e l’eccessivo agonismo che caratterizza molti concorrenti del campionato ha portato ad un’altra “carneficina” a base di carbonio, con 9 piloti costretti al ritiro e almeno un altro paio coinvolto in contatti o errori.

Gutierrez, quinto in griglia per l’inversione dello schieramento, è stato bravo a guadagnare subito tre posizioni per portarsi al secondo posto, immediatamente alle spalle del poleman Daniel Juncadella. La situazione era poi rimasta congelata per ben 7 tornate: al giro 1 la safety-car è intervenuta dopo lo spettacolare crash tra Simon Trummer e Roberto Merhi, in cui il norvegese è lettaralmente montato sopra al rivale nella curva d’ingresso nel Motodrom.

Il via libera è arrivato all’ottavo passaggio, e poco dopo, approfittando di una sbavatura di Juncadella, Gutierrez ha trovato il giusto varco per portarsi al comando. Il messicano ha così imposto il proprio ritmo e marcato il best lap, ma il gruppo è stato ancora una volta ricompattato dopo il crash tra Josef Newgarden e James Jakes. La vettura di quest’ultimo, rimasta in una zona pericolosa e con difficoltà nell’essere spostata all’uscita del tornantino, ha richiesto una neutralizzazione durata poi sino al traguardo, tagliato in anticipo per lo scadere del limite di 30 minuti. Nemmeno in questa fase è mancato un episodio che ha dell’incredibile: mentre i drivers transitavano in fila indiana sul rettifilo principale, Doru Sechelariu ha travolto Oliver Oakes, che si è ritrovato così con l’alettone posteriore in frantumi. Il romeno ha invece visto la bandiera a scacchi nonostante i pesanti danni all’anteriore…

Come detto, quindi, Gutierrez ha trionfato davanti a un bravo Juncadella e a Stefano Coletti. Per entrambi, compagni di squadra nel team Tech 1, è il primo podio nella categoria. Anche il monegasco si è rivelato combattivo e veloce, precedendo il nostro Mirko Bortolotti, ancora a punti e bravo a non commettere sbagli, nonostante sembrasse non avere un ritmo irresistibile. Approfittando del testacoda in cui è incappato Felipe Guimaraes, completano la top 6 il vincitore del sabato Robert Wickens e il brasiliano Pedro Nunes, al primo punticino ottenuto in GP3.

Sono rimasti ancora a secco big quali Alexander Rossi (8°), Nico Muller (17°) e Rio Haryanto (ritirato), facendo sì che Gutierrez possa ulteriormente incrementare il proprio margine in classifica generale, sempre più consistente. Bene pure il pugliese Vittorio Ghirelli, il quale ha dimostrato senza dubbio maggior maturità di molti colleghi più esperti evitando nuovamente i guai e chiudendo 16°.

Nel prossimo week-end si ritorna ancora in pista sul tortuoso tracciato di Budapest: ci si augura di assistere ad una condotta più saggia da parte del gruppo…

Classifica

01. Esteban Gutierrez – ART Grand Prix – 17 giri
02. Daniel Juncadella – Tech 1 Racing – +0.357
03. Stefano Coletti – Tech 1 Racing – +1.110
04. Mirko Bortolotti – Addax Team – +1.684
05. Robert Wickens – Status Grand Prix – +6.404
06. Pedro Nunes – ART Grand Prix – +7.896
07. Felipe Guimaraes – Addax Team – +8.635
08. Alexander Rossi – ART Grand Prix – +9.532
09. Daniel Morad – Status Grand Prix – +9.880
10. Michael Christensen – MW Arden – +12.924
11. Pablo Sanchez Lopez – Addax Team – +14.841
12. Dean Smith – Carlin – +15.583
13. Ivan Lukashevich – Status Grand Prix – +16.593
14. Lucas Foresti – Carlin – +18.273
15. Miki Monras – Arden – +19.588
16. Vittorio Ghirelli – Atech CRS GP – +20.708
17. Nico Muller – Jenzer Motorsport – +21.804
18. Doru Sechelariu – Tech 1 Racing – +23.552
19. Adrian Quaife-Hobbs – Manor Racing – +24.029
20. Josef Newgarden – Carlin – +25.485

Ritirati

21. Oliver Oakes – Atech CRS GP – 16 giri
22. James Jakes – Manor Racing – 13 giri
23. Nigel Melker – RSC Mucke Motorsport – 9 giri
24. Leonardo Cordeiro – MW Arden – 9 giri
25. Rio Haryanto – Manor Racing – 1 giro
26. Roberto Merhi – Atech CRS GP – 1 giro
27. Renger Van Der Zande – RSC Mucke Motorsport – 0 giri
28. Simon Trummer – Jenzer Motorsport – 0 giri
29. Pal Varhaug – Jenzer Motorsport – 0 giri
30. Tobias Hegewald – RSC Mucke Motorsport – 0 giri

In campionato

01. Gutierrez 64 punti; 02. Wickens 34; 03. Rossi 26; 04. Muller 23; 05. Haryanto 21; 06. Jakes 21; 07. Morad 15; 08. Merhi 12; 09. Monras 12; 10. Varhaug 10

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

È l’unica certezza di questa GP3 Series, che ancora una volta ha offerto al pubblico una corsa quasi assurda. Esteban […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp3gp3-250710-011.jpg Hockenheim, Gara 2: Esteban Gutierrez si fa strada fra gli incidenti e due safety-car. A podio Juncadella e Coletti