Un altro nome, il settimo, si aggiunge oggi al club dei vincitori in GP3 Series. È quello di Robert Wickens, tornato protagonista dopo un periodo di flessione grazie al successo ottenuto in Gara 1 a Hockenheim, nella corsa probabilmente più movimentata di tutta la stagione. In una griglia stravolta dalle penalizzazioni relative a quanto accaduto durante le prove libere, il portacolori della Status ha ereditato l’opportunità di scattare dalla terza posizione. Con un guizzo strepitoso, Wickens si è portato al comando scavalcando James Jakes e il poleman Josef Newgarden, per poi non essere più insidiato fino al traguardo.

Al termine delle 18 tornate in programma, soltanto 17 concorrenti sono riusciti a salutare la bandiera a scacchi. Una manche ad eliminazione quindi, in cui la prima “vittima” è stato Adrian-Quaife Hobbs, fermato già nel giro di ricognizione a causa di problemi tecnici. Questo ha fatto sì che la procedura di partenza dovesse essere ripetuta una seconda volta.

Non solo: nei primi tre giri la safety-car è intervenuta addirittura in due occasioni. La prima per la prevedibile bolgia in apertura, con la staccata del tornantino rivelatasi fatale per quattro monoposto. Successivamente la sospensione si è resa necessaria per l’incidente tra Alexander Rossi e Daniel Morad, avvenuto proprio al restart, in cui lo statunitense alla Curva 1 ha toccato il canadese andando in testacoda e rimanendo fermo in mezzo al circuito, fortunatamente evitato da tutti gli avversari.

Al definitivo via libera Wickens ha potuto costruire il proprio margine di vantaggio, culminato in 3″5 nei confronti di Jakes (ottimo 2°), e sceso poi a 2″5 quando l’ex A1GP, autore poi del best lap, ha controllato la situazione nel finale. Sul terzo gradino del podio è salito Renger Van Der Zande, che ha interrotto la propria sequenza negativa resistendo alla pressione di Esteban Gutierrez. Il messicano, partito 10°, ha comunque recuperato terreno e guadagnato altri punti importanti nei confronti dei principali antagonisti, considerati i ko del già citato Rossi, di Rio Haryanto e di Nico Muller, tutti coinvolti in incidenti.

Notevole la performance di Stefano Coletti, 5° grazie inoltre ad un bell’attacco compiuto ai danni del poleman Newgarden, progressivamente indietreggiato fino al tamponamento subito da Roberto Merhi, che ha messo entrambi fuori gioco a una manciata di chilometri dalla conclusione.

Ancora a punti pure Mirko Bortolotti, che sembra davvero aver imboccato la strada giusta per risalire la china. Il trentino ha ottenuto la sesta posizione, concretizzando un recupero importante dal 16esimo posto sullo schieramento. Alle sue spalle il brasiliano Felipe Guimaraes e lo spagnolo Daniel Juncadella, domani pronto ad allinearsi dalla pole. Bravissimo anche il giovane Vittorio Ghirelli, che, sistemati i problemi tecnici accusati nelle qualifiche, è giunto 15°, nonostante la rottura del musetto nel caos della prima curva. Una ulteriore dimostrazione di crescita da parte del talento pugliese, sempre poco incline all’errore.

Classifica

01. Robert Wickens – Status Grand Prix – 18 giri
02. James Jakes – Manor Racing – +2.395
03. Renger Van Der Zande – RSC Mucke Motorsport – +3.579
04. Esteban Gutierrez – ART Grand Prix – +4.000
05. Stefano Coletti – Tech 1 Racing – +11.336
06. Mirko Bortolotti – Addax Team – +11.903
07. Felipe Guimaraes – Addax Team – +12.511
08. Daniel Juncadella – Tech 1 Racing – +20.352
09. Dean Smith – Carlin – +20.972
10. Doru Sechelariu – Tech 1 Racing – +21.349
11. Simon Trummer – Jenzer Motorsport – +21.647
12. Pal Varhaug – Jenzer Motorsport – +23.337
13. Oliver Oakes – Atech CRS GP – +25.462
14. Pedro Nunes – ART Grand Prix – +27.096
15. Vittorio Ghirelli – Atech CRS GP – +32.796
16. Roberto Merhi – Atech CRS GP – +40.089
17. Ivan Lukashevich – Status Grand Prix – +40.203
18. Josef Newgarden – Carlin – a 1 giro

Ritirati

19. Daniel Morad – Status Grand Prix – 7 giri
20. Rio Haryanto – Manor Racing – 6 giri
21. Pablo Sanchez Lopez – Addax Team – 6 giri
22. Tobias Hegewald – RSC Mucke Motorsport – 6 giri
23. Michael Christensen – MW Arden – 3 giri
24. Alexander Rossi – ART Grand Prix – 3 giri
25. Nico Muller – Jenzer Motorsport – 0 giri
26. Nigel Melker – RSC Mucke Motorsport – 0 giri
27. Miki Monras – MW Arden – 0 giri
28. Leonardo Cordeiro – MW Arden – 0 giri
29. Lucas Foresti – Carlin – 0 giri
30. Adrian Quaife-Hobbs – Manor Racing

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Un altro nome, il settimo, si aggiunge oggi al club dei vincitori in GP3 Series. È quello di Robert Wickens, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp3gp3-240710-031.jpg Hockenheim, Gara 1: Anche per Robert Wickens arriva il primo trionfo in una corsa movimentata