Lynn e Stoneman si spartiscono il weekend di debutto GP3 series a Barcellona, tra colpi di scena e protagonisti mancati.

UP – Alex Lynn e Dean Stoneman, piloti e personalità completamente diverse unite dal filo comune della vittoria nella tre giorni di Barcellona. Per Lynn e addirittura arrivata la gioia del Grand Chelem: assoluto dominatore delle qualifiche, il talentuoso 20enne britannico del team Carlin ha letteralmente sbaragliato la concorrenza in una gara 1 dominata dal semaforo verde alla bandiera a scacchi, giro veloce incluso. Un Lynn decisamente meno entusiasmante nella bagnatissima gara 2, frenato da evidenti problemi di bilanciamento su pista scivolosa.

Condizioni in cui si e’ invece esaltato Dean Stoneman: l’uomo-roccia del team Marussia Manor si dimostra tale, arpionando il primo successo in carriera in GP3 series dopo il lungo calvario della lotta contro il cancro. Un successo meritato, costruito sui primi due giri di corsa tutti all’attacco su pista umida. Matheo Tuscher e’ secondo con merito, protagonista a sorpresa a bordo della monoposto del team Jenzer Motorsport.

Sorprendente weekend di debutto in Koiranen GP per Jimmy Eriksson. Rischiato di rimanere a piedi nel corso dell’inverno dopo la debacle Russian Time, il pilota svedese ha ripagato in pieno la fiducia offertagli dal team koirainen, piazzandosi secondo in gara 1 davanti ad un solidissimo Richie Stanaway (Status GP), pronto ad inseguire il fuggitivo Alex Lynn nella lotta per il titolo iridato.

Gli occhi degli addetti ai lavori erano però tutti puntati su Marvin Kirchhofer, campionissimo della F3 tedesca approdato quest’anno nel super-team ART GP, alla caccia del titolo già al debutto. Aggressivo (fin troppo alla partenza di gara 1) e veloce il tedesco, ottimo quinto in entrambe le manches.

Nota di colore positiva per il debutto in pista della Beitske Visser (Hilmer Motorsport), diciannovenne olandese dalle belle speranze, già in grado di dare filo da torcere in pista a diversi maschietti in gara 2.

DOWN – Prestazione invece a dir poco opaca per Alex Fontana (ART GP), mai in palla nel corso della tre giorni mentre Alfonso Celis Jr. (Status GP) si e’ reso protagonista di un grossolano errore di valutazione in gara 2, tamponando un’incolpevole Pal Varhaug (Jenzer Motorsport).

Sottotono rispetto alle grandi attese della vigilia anche Emil Bernstorff, pilota anglo-danese mai apparso in grado sul circuito di Barcellona di replicare le ottime prestazioni velocistiche mostrate nel corso dei test pre-stagione. Un’uscita a muro in gara 1 ed un ottavo posto artigliato in gara non possono soddisfare pienamente il giovane pilota del team Carlin.

Continua a fare presenza Carmen Jorda (Koiranen GP), ritirata in entrambe le manches dopo i tre secondi beccati in qualifica dal poleman Lynn (e un secondo e mezzo preso dalla Visser). Davvero troppo per un pilota GP3.

Lorenzo Lucidi

 


Stop&Go Communcation

Lynn e Stoneman si spartiscono il weekend di debutto GP3 series a Barcellona, tra colpi di scena e protagonisti mancati.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/05/admin-ajax.jpg GP3 Series, Round 1: Barcellona