Considerato fra le più grandi promesse dell’automobilismo in Nuova Zelanda, Mitch Evans nel 2011 è destinato a iniziare la sua avventura agonistica in Europa. Il 16enne di Auckland è infatti ad un passo dal siglare l’accordo con il team MW Arden per partecipare alla GP3 Series.

L’accordo con la scuderia britannica non è casuale, visto che ne è socio Mark Webber: l’alfiere della Red Bull Racing di Formula 1 da alcuni mesi è divenuto il vero e proprio mentore di Evans, quest’anno al via della Toyota Racing Series nel suo paese natale (ha vinto il titolo) e nella F3 Australiana (2° classificato).

“Non sarà facile, visto che non conosco nessuna delle piste in calendario”, ha ammesso il giovane driver “kiwi” al quotidiano New Zealand Herald.

A ottobre Evans ha potuto scoprire le caratterstiche della Dallara Renault da 300 cavalli, partecipando alle tre giornate di prove organizzate all’Estoril (nella foto). “È stata tutta una questione di rimanere concentrato, senza pensare alle conseguenze di un errore. Allo sesso tempo, però, non avrei potuto permettermi di danneggiare la vettura”. I risultati sono stati quasi sorprendenti, tanto che Mitch ha siglato addirittura il 6° tempo assoluto. Una prestazione davvero notevole, non avendo mai guidato prima di allora sul circuito lusitano.

Il suo entourage ha in mente di finanziare due stagioni nel Vecchio Continente: la missione sarà quella di sfruttare il tempo disponibile per attirare l’interesse degli addetti ai lavori.

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Considerato fra le più grandi promesse dell’automobilismo in Nuova Zelanda, Mitch Evans nel 2011 è destinato a iniziare la sua […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp3gp3-191210-01.jpg Dalla Nuova Zelanda all’esordio in GP3: Mitch Evans vicino alla firma con la MW Arden