Rio Haryanto nega a Vandoorne la gioia della doppietta al Red Bull Ring di Zeltweg. Matsushita chiude 3°, Marciello appena fuori dai punti

Il migliore attacco e’ la difesa. Ne sa qualcosa Rio Haryanto, pilota indonesiano dalle belle speranze, capace di agguantare quest’oggi una vittoria di quelle sudate, sudatissime in difesa costante della leadership dal primo all’ultimo giro.

Una partenza concitata quella vissuta in mattinata, con Alex Lynn (Dams) fermo in griglia, stallato, con il resto del plotone a schivarlo pericolosamente. Nel frattempo davanti e’ duro contatto tra Nick Yelloly (Hilmer) e Alexander Rossi (Racing Engineering), con il pilota americano ad avere la peggio, terminando in semi-testacoda e di fatto compromettendo la propria gara al vertice.

Davanti e’ battaglia serrata tra Haryanto, in testa, e uno scatenato Artem Markelov (Russian Time), determinato ad agguantare il primo successo di carriera dopo l’ottimo 5° della Feature Race. Poco dietro si forma il terzetto Vandoorne-Matsushita e Sirotkin.
Markelov ci prova ripetutamente, prima di tentare di affondare il colpo a 10 giri dal termine. In curva 3 il russo tenta una sortita all’interno, fin troppo ritardata. Troppa velocità portata in curva e inevitabile lungo in ghiaia. Questo lascia Haryanto alla mercè del temibile Vandoorne, subito minaccioso negli specchietti del pilota indonesiano.

Nonostante l’estrema pressione imposta dal belga del team ART, Haryanto riesce a condurre la gara fino alla bandiera a scacchi, impeccabile, perfetto, alla sua seconda vittoria stagionale.

Sorride comunque Vandoorne: bilancio stra-positivo e tanti punti rosicchiati al primo degli inseguitori, Alexander Rossi, terminato 9° dopo l’incidente iniziale. Alle sue spalle chiude un ottimo Noboaru Matshushita (ART) e un altrettanto positivo Sergey Sirotkin (Rapax), protagonista del weekend austriaco.

Top ten sfiorata per il nostro Raffaele Marciello, scattato 16°. Una gara all’attacco per il pilota del team Trident, tra i piu’ veloci in pista ma inevitabilmente rallentato dal traffico. Lello chiude 11°, a meno di mezzo secondo dalla decima piazza di Robert Visoiu.

 

Risultati Gara

PosDriverTeamGap
1Rio HaryantoCampos Racing35m57.944s
2Stoffel VandoorneART Grand Prix0.450s
3Nobuharu MatsushitaART Grand Prix0.905s
4Sergey SirotkinRapax1.368s
5Mitchell EvansRUSSIAN TIME3.395s
6Pierre GaslyDAMS6.362s
7Jordan KingRacing Engineering6.722s
8Alexander RossiRacing Engineering7.929s
9Robert VisoiuRapax19.389s
10Raffaele MarcielloTrident19.942s
11Arthur PicCampos Racing22.034s
12Daniel de JongMP Motorsport31.108s
13Norman NatoArden International31.730s
14Rene BinderTrident34.330s
15Richie StanawayStatus Grand Prix36.352s
16Marco SorensenCarlin37.945s
17Nathanael BerthonLazarus40.651s
18Simon TrummerHilmer Motorsport42.119s
19Marlon StockingerStatus Grand Prix59.175s
20Alex LynnDAMS1m04.756s
21Andre NegraoArden International1m14.124s
22Julian LealCarlin1 Lap
Artem MarkelovRUSSIAN TIMEDisqualified
Nick YellolyHilmer MotorsportRetirement

 

Situazione di campionato:

PosDriverPoints
1Stoffel Vandoorne155
2Alexander Rossi79
3Rio Haryanto70
4Sergey Sirotkin46
5Alex Lynn42
6Mitchell Evans35
7Nobuharu Matsushita29
8Raffaele Marciello24
9Julian Leal24
10Sergio Canamasas23
11Richie Stanaway22
12Arthur Pic21
13Pierre Gasly20
14Jordan King18
15Nathanael Berthon16
16Artem Markelov16
17Robert Visoiu12
18Nick Yelloly7
19Norman Nato6
20Andre Negrao3
21Daniel de Jong0
22Rene Binder0
23Marlon Stockinger0
24Zoel Amberg0
25Marco Sorensen0
26Simon Trummer0
27Johnny Cecotto Jr.0

 

Lorenzo Lucidi


Stop&Go Communcation

Rio Haryanto nega a Vandoorne la gioia della doppietta al Red Bull Ring di Zeltweg. Matsushita chiude 3°, Marciello appena fuori dai punti

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/06/1434878849.jpg Spielberg, Gara 2: Haryanto resiste a Vandoorne!