Il pilota americano del team Racing Engineering conquista la vittoria approfittando dell’incidente del poleman Lynn. Vandoorne 3°, maxi-incidente in partenza

Alexander Rossi si porta a casa una gara funestata da incidenti e condizioni di visibilità precarie. Il pilota americano è stato bravo in partenza ad approfittare dello scatto mediocre di Stoffel Vandoorne (ART), portandosi subito negli scarichi del poleman Alex Lynn (DAMS).

All’uscita della prima curva il caos, con Artem Markelov (Russian Time) che, finito largo, sbaglia clamorosamente valutazione colpendo il muro interno della via di fuga. Rientrato in pista senza controllo, il russo ha coinvolto anche gli incolpevoli Sergio Canamasas e Marlon Stockinger in uno scontro a tre contro le barriere.
Poco più avanti Jordan King (Racing Engineering) perdeva l’ala anteriore in piena curva 3, finendo dritto contro le barriere in un impatto paurosamente simile a quello sofferto dalla Toro Rosso di Carlos Sainz nelle prove libere di F1.

Fortunatamente nessuna conseguenza per i piloti coinvolti, ma tanto tempo perso per la riparazione delle barriere a bordo pista, inevitabile la Bandiera Rossa. Un’attesa che ha fatto calare le tenebre sul circuito di Sochi, con visibilità ridotta alla ripartenza dietro Safety Car.

Alex Lynn mantiene senza problemi la testa, anche dopo il cambio gomme, guidando la coppia Rossi-Gasly alle sue spalle. Pochi giri dopo l’errore imperdonabile per il pilota inglese, forse distratto, finito lungo e contro le protezioni all’imbocco dell’ultimo settore, danneggiando la sospensione anteriore sinistra.

Alexander Rossi ringrazia e conquista la vittoria nella Feature Race, con Stoffel Vandoorne a recuperare in 3° posizione dopo una sosta ai box ritardata. Buona 6° piazza per il nostro Raffaele Marciello, apparso sempre competitivo durante il weekend.

 

PosDriverTeamLapsGap
1Alexander RossiRacing Engineering1558m33.520s
2Pierre GaslyDAMS153.101s
3Stoffel VandoorneART Grand Prix154.279s
4Sergey SirotkinRapax158.474s
5Rio HaryantoCampos Racing1511.884s
6Raffaele MarcielloTrident1512.695s
7Richie StanawayStatus Grand Prix1514.506s
8Arthur PicCampos Racing1515.698s
9Dean StonemanCarlin1520.660s
10Nobuharu MatsushitaART Grand Prix1523.457s
11Mitch EvansRUSSIAN TIME1526.819s
12Norman NatoArden International1527.140s
13Johnny Cecotto Jr.Trident1530.727s
14Nathanael BerthonDaiko Team Lazarus1532.828s
15Andre NegraoArden International1537.369s
16Rene BinderMP Motorsport1539.930s
17Robert VisoiuRapax1542.614s
18Nicholas LatifiMP Motorsport1544.888s
19Sean GelaelCarlin1559.064s
Alex LynnDAMS10Retirement
Jordan KingRacing Engineering0Retirement
Artem MarkelovRUSSIAN TIME0Retirement
Marlon StockingerStatus Grand Prix0Retirement
Sergio CanamasasDaiko Team Lazarus0Retirement

 

 

Lorenzo Lucidi


Stop&Go Communcation

Il pilota americano del team Racing Engineering conquista la vittoria approfittando dell’incidente del poleman Lynn. Vandoorne 3°, maxi-incidente in partenza

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/10/1444489518.jpg Sochi, Gara 1: Rossi vince, Lynn sbatte!