Il pilota del team Racing Engineering fa segnare il giro più veloce sotto bandiera rossa, inchiesta dei commissari. Bene gli italiani: 4° Marciello, 6° Giovinazzi

Pole position con punto interrogativo per Norman Nato: il pilota francese del team Racing Engineering ha infatti fermato i cronometri sul tempo record di 1’38”216 con bandiera rossa esposta per la presenza della vettura di Rowland (MP Motorsport) ferma in pista.

I commissari hanno messo sotto investigazione l’episodio, ma a discolpa di Nato resta il fatto che l’esposizione della bandiera rossa è avvenuta circa un secondo prima del passaggio del pilota sulla linea del traguardo, staremo a vedere.

Conquista la seconda piazza un Pierre Galsy (Prema) apparso sempre veloce sulla pista inglese, davanti ad un ritrovato Nicolas Latifi (DAMS), praticamente assente nella prima parte di stagione.

Riesce a migliorarsi proprio nel finale di sessione Raffaele Marciello (Russian Time): il leader del mondiale ha stampato un 1’38”8 allo scadere del tempo, mettendosi alle spalle la ART di Sergey Sirotkin e la Prema di Antonio Giovinazzi.

Sfortunatissimo Luca Ghiotto (Trident), fermato da problemi tecnici.

(in aggiornamento)

Lorenzo Lucidi


Stop&Go Communcation

Il pilota del team Racing Engineering fa segnare il giro più veloce sotto bandiera rossa, inchiesta dei commissari. Bene gli […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/07/rsz__l0u8829.jpg Silverstone, Qualifiche: Pole di Nato, ma è sotto investigazione!