Il pilota francese del team Prema viene graziato nel finale dalle bandiere gialle per il testacoda di Matsushita, cosa che impedisce a Giovinazzi di ottenere la pole all’ultimo passaggio. 3° Marciello

Napoleone preferiva generali fortunati a generali bravi nel suo esercito: Gasly può dire di vantare entrambe le caratteristiche quest’oggi nelle qualifiche del Gran Premio di Malesia, penultima prova del mondiale GP2 2016.

Il pilota francese del team Prema ha saputo portarsi davanti a tutti nel primo tentativo di attacco al tempo con il crono di 1’42”181, per poi finire in testacoda quasi insabbiandosi nel terzo settore. Fortunatamente Gasly riesce a tornare ai box, prima dell’esposizione della bandiera rossa per l’incidente di Mitch Evans (MP Motorsport), finito a muro in Curva 1.

Con soli due minuti dal termine della sessione, tutti i piloti rientrano in pista per un ultimo tentativo di attacco al tempo. Raffaele Marciello piazza la stoccata per la 3° posizione in 1’42”526, mentre Antonio Giovinazzi (Prema) punta a migliorare il proprio 2° tempo di 1’42”263 nell’ultimo hot-lap con pista libera.

E Giovinazzi si migliora nel primo e secondo settore, pronto a battere il tempo di Gasly grazie ad un T3 apparso superiore alla concorrenza sin dalla giornata di ieri: la sfortuna però si abbatte sul pilota pugliese, con la ART di Matsushita a finire in testacoda alla penultima curva, causando l’esposizione della bandiere gialle e l’annullamento del giro di qualifica da Giovinazzi.

Gasly si gode così una nuova pole position stagionale, allungando a 14 lunghezze di vantaggio sul rivale Giovinazzi alla vigilia di una Gara 1 che si preannuncia già decisiva. I tre contendenti al titolo si piazzano nei primi tre posti, con Marciello a chiudere 3° davanti alle due ART di Sergey Sirotkin e Nobouharu Matsushita.

Fuori dalla top ten Luca Ghiotto (Trident), anch’egli sfortunato nel trovare bandiere gialle nel T3 in un giro da miglioramento netto. Partirà 11°.

Risultati qualifiche:

POSDRIVERTEAMGAPLAPS
1Pierre GaslyPrema Racing1m42.181s9
2Antonio GiovinazziPrema Racing0.082s10
3Raffaele MarcielloRUSSIAN TIME0.345s10
4Sergey SirotkinART Grand Prix0.347s11
5Nobuharu MatsushitaART Grand Prix0.442s8
6Alex LynnDAMS0.594s11
7Norman NatoRacing Engineering0.619s11
8Jordan KingRacing Engineering0.670s11
9Oliver RowlandMP Motorsport0.721s11
10Artem MarkelovRUSSIAN TIME0.753s10
11Luca GhiottoTrident0.753s10
12Nicholas LatifiDAMS0.949s11
13Gustav MaljaRapax1.043s13
14Marvin KirchhoferCarlin1.109s11
15Johnny Cecotto Jr.Rapax1.204s11
16Mitch EvansPertamina Campos Racing1.425s7
17Nabil JeffriArden International1.580s10
18Daniel de JongMP Motorsport1.784s11
19Sergio CanamasasCarlin1.796s10
20Sean GelaelPertamina Campos Racing1.906s11
21Philo Paz ArmandTrident2.397s12

Lorenzo Lucidi


Stop&Go Communcation

Il pilota francese del team Prema viene graziato nel finale dalle bandiere gialle per il testacoda di Matsushita, cosa che impedisce a Giovinazzi di ottenere la pole all’ultimo passaggio. 3° Marciello

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/09/2016italypracticegasly.jpg Sepang, Qualifiche: Gasly, che fortuna! Giovinazzi e Marciello inseguono