Ripresosi dal terribile incidente di Spa-Francorchamps, il pilota olandese tornerà nella categoria in Bahrain, con i colori del team Trident a fianco di Raffaele Marciello

Avevamo lasciato Daniel De Jong all’ospedale in quel di Spa, al termine di una folle corsa a muro nella via di fuga della velocissima Blanchimont. Vertebre fratturate e oltre due mesi di stop, saltando di fatto gli appuntamenti di Monza e Sochi, dove Stoffel Vandoorne si è laureato campione del mondo con due gare d’anticipo.

Nella trasferta del Bahrain, ormai prossima, vedremo finalmente tornare in pista Daniel De Jong. Non con la casacca bianca della MP Motorsport, ormai vincolata contrattualmente con Rene Binder e Nicholas Latifi, ma con la tuta azzurra del team nostrano Trident.

Siamo tutti contenti che Daniel si sia ripreso totalmente dall’incidente e orgogliosi per la sua nuova avventura in Trident. Nessuno di noi si sarebbe aspettato un recupero così veloce da parte di Daniel, ci ha sorpreso a tal punto che avevamo già concluso un accordo con Rene Binder e Nicholas Latifi per il weekend del Bahrain“.  – ha dichiarato il boss del team MP Motorsport, Sander Dorsman.

De Jong affiancherà il nostro Raffaele Marciello anche nel round finale di Abu Dhabi, previsto tra due settimane.


Stop&Go Communcation

Ripresosi dal terribile incidente di Spa-Francorchamps, il pilota olandese tornerà nella categoria in Bahrain, con i colori del team Trident a fianco di Raffaele Marciello

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/11/Daniel-de-Jong.jpg De Jong torna in GP2 con Trident!