Il pilota del team ART GP conquista finalmente il primo successo della stagione andando a precedere le Racing Engineering di King e Nato. 8° Marciello, incidenti per Giovinazzi e Ghiotto

Dopo incidenti, sfortune e occasioni sprecate nonostante la grande velocità mostrata, Sergey Sirotkin conquista il suo primo successo nella stagione 2016 con il team ART. Scattato secondo in griglia dietro a King, il pilota russo è riuscito a sopravanzare il rivale inglese al termine di una spettacolare bagarre ruota a ruota nel primo settore di pista, lanciandosi solo al comanodo.

Dietro succedeva di tutto: prima Antonio Giovinazzi (Prema) finiva per bloccare le ruote alla staccata della prima curva e colpire la fiancata di Matsushita (ART) che, finendo largo, porta fuori anche Marciello. La curva successiva Arthur Pic (Rapax) finisce in testacoda in mezzo alla pista, creando un effetto imbuto che coinvolge Ghiotto, Lynn e Matsushita, spedendoli fuori pista e a muro.

Giovinazzi, 4° dopo il primo giro, riporta una rottura alla bandella dell’alettone anteriore ed è costretto dai commissari a sostituire l’ala per ragioni di sicurezza. Il pilota Prema, già precipitato in fondo, viene poi penalizzato con ulteriori 10 secondi di tempo aggiunto a fine gara per l’incidente con Matsushita; gara da dimenticare.

Davanti Raffaele Marciello (Russian Time) tenta di avvicinare gli scarichi della Prema di Pierre Gasly, leader del campionato, ma deve desistere di fronte al grande passo imposto dal pilota francese. Accontentatosi del 7° posto vista la difficoltà di sorpasso sulla pista magiara, Gasly decide di puntare tutto sul giro veloce che conquista nel finale con il crono di 1’29”130.

Davanti chiude in testa Sirotkin davanti a King e Nato, in una gara piuttosto avara di sorpassi vista l’assenza di soste ai box e la sola gomma dura utilizzata da tutti i piloti.

In classifica di campionato Pierre Gasly allunga leggermente su Antonio Giovinazzi che rimane secondo a sole sette lunghezze, terzo Marciello a undici punti dall’italiano del team Prema.

 

Risultati Gara 2

PosDriverTeamGap
1Sergey SirotkinART Grand Prix44m47.059s
2Jordan KingRacing Engineering4.953s
3Norman NatoRacing Engineering7.506s
4Artem MarkelovRUSSIAN TIME8.988s
5Mitch EvansPertamina Campos Racing14.146s
6Oliver RowlandMP Motorsport15.283s
7Pierre GaslyPrema Racing16.662s
8Raffaele MarcielloRUSSIAN TIME20.939s
9Sergio CanamasasCarlin25.985s
10Sean GelaelPertamina Campos Racing30.884s
11Daniel de JongMP Motorsport32.518s
12Nicholas LatifiDAMS35.100s
13Marvin KirchhoferCarlin36.913s
14Gustav MaljaRapax39.660s
15Philo Paz ArmandTrident46.412s
16Nabil JeffriArden International1m00.825s
17Antonio GiovinazziPrema Racing1m01.928s
Jimmy ErikssonArden InternationalRetirement
Nobuharu MatsushitaART Grand PrixCollision
Alex LynnDAMSCollision
Arthur PicRapaxCollision
Luca GhiottoTridentCollision

 

Lorenzo Lucidi


Stop&Go Communcation

Il pilota del team ART GP conquista finalmente il primo successo della stagione andando a precedere le Racing Engineering di King e Nato. 8° Marciello, incidenti per Giovinazzi e Ghiotto

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/07/89ec22c7f13839f629cdecaf62cafba7.jpg Budapest, Gara 2: Primo trionfo per Sirotkin, caos al via!