È durato 5 mesi il “viaggio” dell’Italian F.4 Championship, che a Misano si sta preparando alla chiusura per la seconda racing season della propria storia.

Sulla pista intitolata a Marco Simoncelli termina una stagione emozionante e ricca di successi per la serie che si sta ritagliando uno spicchio di consensi sempre più ampio in giro per tutto il mondo.

Sforato ampiamente il tetto delle venti presenze medie, con piloti provenienti dalla Germania alla Russia, passando per il Brasile e addirittura il Guatemala, (e tanti altri ancora), ulteriore prova questa del grado di internazionalità raggiunta dal campionato voluto fortemente da ACI CSAI e dalla WSK Promotion di Luca De Donno.

Se il discorso campionato (dominato in lungo e largo da Ralf Aron) si può dire bello che chiuso, non si può fare altrettanto per quanto riguarda la terza piazza, per cui lottano i due alfieri Mücke David Beckmann e Robert Shwartzman. Tutto da decidere anche per la 9a piazza di Marino Sato (VSR), il quale deve fronteggiare gli attacchi di ben sei piloti.

Nella serie femminile, infine, non è ancora detta l’ultima tra Julia Pankiewicz e la sorella Wiktoria, entrambe con RB Racing.

Quelli del Prema Powerteam si preparano anche a festeggiare la doppietta, visto il cospicuo vantaggio che possiedono nei confronti del team Mücke, nella graduatoria costruttori. Per i “Reds” sarebbe la seconda dopo quella del 2014 con Lance Stroll, Takashi Kasai e Brandon Maisano.


Stop&Go Communcation

È durato 5 mesi il “viaggio” dell’Italian F.4 Championship, che a Misano si sta preparando alla chiusura per la seconda racing season della propria storia […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/08/2015-img-F4-Mugello-swartzman5-1024x682.jpg Misano – Preview: La riviera romagnola “saluta” la F.4 italiana