Sam Bird diventa cosi il primo pilota a vincere una gara internazionale nella città di New York, mettendo in campo una prestazione davvero consistente.

 

Eppure è stato tutt’altro che semplice. Il suo compagno di squadra e rookie della categoria Alex Lynn, si è presentato all’appuntamento firmando la pole al suo debutto. Bird è comunque riuscito a prendere la testa della gara fin da subito e ad assicurarsi un bel vantaggio sugli inseguitori che gli ha permesso di rimanere in testa anche dopo il cambio obbligatorio di vettura.

I problemi per il britannico sono arrivati nelle battute finali di gara, quando una rottura dell’auto di Nick Heidfeld ha forzato l’ingresso della Safety Car in pista, annullando di fatto il vantaggio che Bird aveva sul secondo, il pilota TECHEETAH Jean-Eric Vergne.

Anche con l’aiuto di Heidfeld che si è reso utile per spostare la macchina per far ripartire la gara al più presto, Bird si è trovato a 2 giri dalla fine tallonato dal francese. La ripartenza del britannico è stata però perfetta e ha annullato qualsiasi possibilità di attacco da parte del pilota ex F1.

Bird ha cosi commentato nel post gara: “Incredibile. Primo, è veramente incredibile essere qui e devo fare le mie congratulazioni alla Formula E per aver organizzato un evento qui, posso immaginare le difficoltà che ci sono state, ma è stato un weekend pazzesco. Siamo stati molto veloci oggi. Abbiamo imparato molto dall’ePrix di Berlino e per noi New York ha segnato un punto di svolta. Anche la prestazione del mio compagno Alex Lynn ne è la prova, ha fatto un lavoro eccezionale per prendere la pole position”.

Il Visa Fastest Lap, ovvero il premio per il giro veloce della gara, è andato a Maro Engel. Per lui una magra consolazione dopo i problemi tecnici accusati in qualifica che lo hanno costretto a partire dal fondo della griglia.

Di seguito l’ordine di arrivo dell’ePrix Qualcoom di New York:

1. Sam Bird, DS Virgin Racing, 52:29.275s (25)
2. Jean-Eric Vergne, TECHEETAH, +1.354s (18)
3. Stephane Sarrazin, TECHEETAH, +4.392s (15)
4. Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport, +6.155s (12)
5. Loic Duval, Faraday Future Dragon Racing, +8.428s (10)
6. Oliver Turvey, NextEV NIO, +8.952s (8)
7. Pierre Gasly, Renault e.dams, +9.321s (6)
8. Nico Prost, Renault e.dams, +10.036s (4)
9. Robin Frijns, Andretti Formula E, +11.019s (2)
10. Adam Carroll, Panasonic Jaguar Racing, +12.073s (1)
11. Nelson Piquet Jr, NextEV NIO, +12.977s
12. Antonio Felix da Costa, Andretti Formula E, +13.341s
13. Tom Dillmann, Venturi Formula E, +16.337s
14. Daniel Abt, ABT Schaeffler Audi Sport, +1 lap
15. Felix Rosenqvist, Mahindra Racing, +1 lap
16. Nick Heidfeld, Mahindra Racing, DNF
17. Maro Engel, Venturi Formula E, DNF (1)
18. Alex Lynn, DS Virgin Racing, DNF (3)
19. Jerome D’Ambrosio, Faraday Future Dragon Racing, DNF
20. Mitch Evans, Panasonic Jaguar Racing, DNF

 

Riccardo Massa


Stop&Go Communcation

Sam Bird diventa cosi il primo pilota a vincere una gara internazionale nella città di New York, mettendo in campo una prestazione davvero superba. 

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/07/bridwins-1024x576.jpg Sam Bird vince il primo ePrix di New York City della storia