Nella stagione 2015-2016 la pole sarà decisa con la formula dello shoot-out, finalizzata a far giocare la prima casella della griglia ai 5 piloti più veloci. La conferma arriverà sicuramente al prossimo consiglio mondiale della FIA.

I piloti verranno divisi tramite sorteggio in quattro gruppi da cinque macchine. I gruppi avranno poi la possibilità di scendere in pista per una durata complessiva di 6 minuti (l’anno scorso erano 10). Questo significa che i piloti non dovranno sbagliare in quanto avranno solo il tempo per giro di uscita, giro di riscaldamento (a 170KW) e giro buono (a 200KW).

Cinque saranno poi i piloti che secondo il cronometro si aggiudicheranno la fase finale della qualifica, la Super Pole. I driver saranno chiamati ad uscire uno alla volta, a partire dal più lento dei 5. Una volta che il pilota in pista attraverserà la linea del traguardo per iniziare il giro di qualifica, il semaforo dei box diventerà verde facendo uscire il prossimo pilota

Come lo scorso anno, il poleman riceverà tre punti. Lo schieramento dalla quinta posizione in giù verrà assegnato a seconda dei tempi fatti registrare nella fase a gruppi.

“Spingere la nostra e, in generale, qualsiasi vettura da corsa al limite, sfiorando i muretti di protezione disposti intorno a un circuito cittadino in qualifica, è un vero spettacolo e uno dei punti di forza di una gara di Formula E”, ha detto il CEO della categoria Alejandro Agag. “Con questo nuovo formato delle qualifiche, la battaglia per la pole position offrirà uno stile di guida sul filo del rasoio: come suggerisce il nome, sarà letteralmente ‘super’!”.

Riccardo Massa


Stop&Go Communcation

Uno shoot-out rivoluzionerà il format delle qualifiche per la serie elettrica che durerà in totale 15 minuti […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/09/formula-e-1024x652.jpg Arriva la Super Pole