Una gara può valere una intera stagione? Se questa si chiama Macao, la risposta è sì. Dal 1983, il mondo della F.3 ha nella prova di fine anno che si disputa sul tracciato cittadino dell'isola cinese, l'appuntamento clou. Una trasferta che può valere oro, cambiare il destino di un pilota.

Una classica che non ha paragoni. Il circuito si snoda per le vie di Macao tra due file di alti guardrail e muretti, presenta un lunghissimo rettifilo dove le monoposto raggiungono la massima velocità, poi una parte mista da affrontare senza respiro. Difficile trovare il giusto compromesso negli assetti. L'albo d'oro di Macao è ricco di nomi che hanno fatto la storia della F.1: su tutti Ayrton Senna, primo nel 1983, e Michael Schumacher, vincitore nel 1990. Poi Mauricio Gugelmin, Martin Donnelly, David Coulthard, David Brabham, Ralf Schumacher, Ralph Firman, Takuma Sato cui vanno aggiunti piloti che sono diventati grandi professionisti in altre categorie come Rickard Rydell, Jorg Muller, Sascha Maassen, Soheil Ayari, Peter Dumbreck e Andre Couto. I vincitori delle recenti edizioni stanno tentando di scalare la cima che porta alla F.1: Tristan Gommendy, Nicolas Lapierre, Alexandre Premat, Lucas Di Grassi e Mike Conway. Un solo italiano ha iscritto il proprio nome sui muri di Macao: Enrico Bertaggia, vincitore nel 1988.

La Prema da anni è presente in questa fantastica e unica corsa. Quest'anno sarà il solo team a rappresentare i colori italiani nella lontana Cina e lo farà con Renger Van der Zande, al debutto su questo tracciato, e abituale pilota del team vicentino nella F.3 Euro Series, e con Roberto Streit. Brasiliano, protagonista della F.3 Euro Series, Streit nel 2006 ha corso a Macao con Prema siglando il giro più veloce in gara e risultando tra i protagonisti assoluti. Inutile sottolineare che la squadra di Angelo Rosin punta all'assoluto per concludere al meglio una annata che ha visto Prema impegnata su più fronti e sempre nelle prime posizioni.

Roberto Streit: "Dopo la bella esperienza del 2006, per tutta la stagione ho mantenuto i contatti con i ragazzi della Prema benché fossi impegnato in Giappone per il campionato nazionale di F.3. Volevo infatti ripetere con Prema l'esperienza di Macao. Se lo scorso anno ero un rookie e avevo tutto da imparare, questa volta non nascondo che vado lì per vincere. So che la Prema può mettermi nelle condizioni per raggiungere questo sogno".

Renger Van der Zande: "Per me è una fantastica possibilità il fatto di partecipare al 54° Macau Grand Prix. Dopo la mia prima stagione nel Formula 3 Euro Series insieme a Prema io mi sento pronto per questa nuova sfida. Ho già visto moltissime volte l’on-board camera degli anni precedenti e non vedo l’ora di scendere in pista in questo tracciato ricco di insidie. Lo storico di Prema a Macau è sicuramente di assoluto rilievo quindi anche se rookie sono sicuro di poter essere tra i protagonisti. La splendida cooperazione nata quest’anno con Prema è di sicuro stimolo anche per Macau".

Nella foto, Renger Van der Zande


Stop&Go Communcation

Una gara può valere una intera stagione? Se questa si chiama Macao, la risposta è sì. Dal 1983, il mondo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/glrg_1880.jpg Roberto Streit e Renger Van der Zande al Gp di Macao con la Prema