La McLaren ha presentato oggi la sua nuova monoposto. Come ampiamente anticipato, sulla monoposto di Woking, è tornato l’arancione, che non si vedeva sulle vetture del team britannico dal 1971 (nel 2006 venne utilizzato solo durante i test pre-stagionali).

La McLaren MCL32 sarà guidato dal due volte campione del mondo Fernando Alonso dall’esordiente belga Stoffel Vandoorne, che ha sostituito proprio lo spagnolo nel GP del Bahrain dello scorso anno. Anche quest’anno la McLaren monterà motore Honda.

Il team britannico vuole fare meglio della scorsa stagione, conclusa al sesto posto nella classifica Costruttori. In gara, il miglior piazzamento è stato un sesto posto. Un miglioramento c’è stato rispetto al disastroso 2015, ma in McLaren vogliono fare ancora meglio. Da alcune stagioni la McLaren sta vivendo una paurosa involuzione tecnica, in cui non è mai riuscita non solo a competere per la vittoria, ma nemmeno a salire sul podio.

La MCL32 segue le orme evolutive delle sue due immediate predecessori, la MP4-30 e la MP4-31 con, ovviamente, modifiche dovute ai nuovi regolamenti. Il risultato è elegante ed aggressivo allo stesso tempo. La monoposto monta un motore Honda di ultima generazione, il modello RA617H, propulsore completamente rivisto dal team di ingegneri a disposizione del motorista giapponese.

“Dentro la McLaren si respira un’aria di ottimismo, progresso e cambiamento” ha affermato il team principal Eric Boullier. “Ripartire da zero con le nuove regole è stata una preziosa opportunità per noi, ci consentirà di progredire. Abbiamo un pacchetto telaio-motore ben coordinato e ben definito, speriamo di ridurre il gap tra di noi e i tre top-team”.


Stop&Go Communcation

La McLaren ha presentato oggi la sua nuova monoposto. Come ampiamente anticipato, sulla monoposto di Woking, è tornato l’arancione, che […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/02/16864417_10154835599996413_1453406794211240304_n-e1487952061960.jpg Ritorno all’arancione per la nuova McLaren MCL32