Riparte la Formula 3 italiana dopo la classica pausa d'agosto. Imola è stata teatro oggi come da programma della seconda delle due giornate di test collettivi in preparazione del prossimo appuntamento di campionato, previsto per il weekend del 5/6 settembre.

Ben 19 le vetture presenti, con la novità Valori in arrivo dalla Formula Azzurra impiegato dal Team Corbetta ad unirsi alla solita schiera che compone abitualmente le griglie di partenza della serie tricolore.

Sotto un caldo infernale, che ha provocato anche disturbi a qualche driver come Ceccon per esempio (costretto ad abbandonare la sessione pomeridiana), il più lesto è risultato ancora Daniel Zampieri, già proprio il capoclassifica di campionato, che ha soffiato la pole all'ultimissimo giro di orologio al sempre più sorprendente monegasco Stephane Riquelmi (RC Motorsport).

Il pilota romano della BVM-Target ha scandito un eccellente 1'41"715 dopo aver testato vari set-up, precedendo di una manciata di centesimi Richelmi e di circa un decimo il rivale nella lotta al titolo Sergio Campana. A ridosso del trio di testa figura il catalano Daniel Campos, tallonato dalla vera e propria sorpresa di queste prove imolesi: David Fumanelli. Il brianzolo di Lesmo si è presentato in circuito in forma smagliante dopo le ferie sulle coste della bella Corsica e, dopo aver ripreso le giuste misure alla monoposto della serie italiana (ricordiamo che abitualmente corre su una Dallara motorizzata Toyota e gommata Dunlop nell'European F3 Open) con cui affronterà il suo secondo weekend tricolore dopo il fine settimana del Mugello, ha trovato un bel passo abbassando di oltre un secondo il suo personale cronometrico del mattino e stabilizzandosi nella top five di giornata. "Sono davvero soddisfatto di questo ritorno 'italiano' – ha detto Fumanelli – perchè non credevo di aver mantenuto questa forma fisica con le due settimane di vacanza. Mi sento in forma: forte, reattivo e con tanta voglia di fare bene; step by step è il mio motto, pensando soprattutto alla prossima stagione …".

Alle spalle di Fumanelli ci sono l'altro romano Castellacci, il francese Dillmann col Team Dueppì (come a suo tempo anticipato da questa website) e il napoletano Cicatelli. Non male anche Giulio Glorioso, che stacca il nono miglior crono con la monoposto del Gloria Pro Team. Alle spalle del driver piemontese spicca poi Liberati, che precede Zipoli, Cicognani, Prandi e Federico Glorioso. Quindicesimo tempo per Piancastelli sulla terza vettura della BVM-Target, con Cinti e Ceccon (operativo solo in mattinata) alle calcagna. Bene, anzi benissimo anche il giovane venezuelano Biagio Bulnes, che riesce a fissare un ottimo 1'44"202 con la vecchia Dallara F305, e che mostra soprattutto una crescita costante da riproporre in ottica 2010. Chiude la fila il debuttante Ronnie Valori.

I tempi – Imola – 25 Agosto 2009

1. Daniel Zampieri (BVM-Target) 1'41"715

2. Stephane Riquelmi (RC Motorsport) 1'41"735

3. Sergio Campana (Lucidi Motors) 1'41"858

4. Daniel Campos (Prema Powerteam) 1'42"067

5. David Fumanelli (RP Motorsport) 1'42"277

6. Francesco Castellacci (Prema Powerteam) 1'42"333

7. Tom Dillmann (Victoria World by Team Dueppì) 1'42"393

8. Salvatore Cicatelli (Team Ghinzani) 1'42"653

9. Giulio Glorioso (Gloria Pro Team) 1'42"767

10. Edoardo Liberati (Lucidi Motors) 1'43"031

11. Marco Zipoli (BVM-Target) 1'43"093

12. Alessandro Cicognani (Team Ghinzani) 1'43"141

13. Francesco Prandi (Lucidi Motors) 1'43"377

14. Federico Glorioso (Gloria Pro Team) 1'43"748

15. Niccolò Piancastelli (BVM-Target) 1'43"866

16. Riccardo Cinti (Corbetta Competizioni) 1'43"906

17. Kevin Ceccon (RP Motorsport) 1'43"954

18. Biagio Bulnes (RP Motorsport) 1'44"202

19. Ronnie Valori (Corbetta Competizioni) 1'45"371

Nella foto, David Fumanelli (RP Motorsport)

Michele Benso


Stop&Go Communcation

Riparte la Formula 3 italiana dopo la classica pausa d'agosto. Imola è stata teatro oggi come da programma della seconda […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/fuma.jpg Italia – Test Imola: Zampieri al comando. Bene Fumanelli. I ritorni di Dillmann e Piancastelli, l’esordio di Valori