Spettacolo, adrenalina, passione, ma anche tensione e nervosismo fra più di qualche pilota verso i rispettivi team, perchè delusi da performances e risultati non ottenuti (o parzialmente ottenuti) nel primo round della Formula 3 italiana disputatosi a Misano Adriatico lo scorso weekend.

Il tam tam dei sedili che saltano comincia anzitempo quest’anno nella serie tricolore, quasi a imitare le fobie dell’Italia del calcio, con società di Serie A a esonerare il proprio allenatore fra le amichevoli pre stagione e la prima giornata di campionato.

Questo è almeno quanto emerso domenica nel paddock dell’autodromo romagnolo, con Stop&Go a fiutare il malumore di più di un driver. Chi scalpita e ‘scalcia’ in questo caso è il 16enne lombardo Kevin Giovesi, proveniente da una eccellente stagione nella Formula BMW svizzera dopo aver svolto l’intera gavetta nel Karting internazionale coi colori della Maranello Racing Kart, che nonostante figuri sesto in classifica generale grazie a un 6° posto in gara 1 e a un 9° in gara 2 (con tanto di terzo tempo in qualifica e miglior rookie al via), pare pronto a fare la valigia e trasferirsi dalla BVM-Target del binomio Mazzotti-Venieri alla JD Motorsport di Roberto Cavallari. Per il momento il team principal della scuderia piemontese sembra non sapere nulla a riguardo, al contrario del collega Giuseppe Mazzotti, costretto ad ammettere invece la situazione e ad alzare le mani attendendo la possibile ‘fuga’.

Insomma la voglia e la volontà di emergere subito in un campionato divenuto ormai il vero e proprio riferimento a livello europeo del Formula 3 a volte può dettare decisioni affrettate, coi giovani talenti o new entry di turno che proprio non vogliono saperne di fare gavetta e ammettere la presumibile maggiore esperienza del compagno di squadra, spesso più avanti nelle classifiche finali.

Ma Giovesi non è solo nel club degli scontenti, anzi appare in buona compagnia… Altri nomi? A parte Scionti, separatosi nel precampionato dalla Scuderia Victoria per entrare nelle fila del TP Formula, ce ne sono diversi; ma preferiamo non citarli o tirarli in ballo per il momento e rispettare la parola data, annunciando comunque fra i round di Hockenheim e Imola i primi cambi di casacca.

Per la cronaca anche in Formula Abarth la situazione è molto simile. A breve, nella sezione dedicata alla serie dello scorpione, il resoconto di un mercato piloti riaccesosi improvvisamente dopo le delusioni del primo round romagnolo.

Nella foto (Fotospeedy), Kevin Giovesi in azione a Misano in gara 1

Michele Benso


Stop&Go Communcation

Spettacolo, adrenalina, passione, ma anche tensione e nervosismo fra più di qualche pilota verso i rispettivi team, perchè delusi da […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/giovesi_rain.jpg Italia – Saltano i primi sedili. Giovesi saluta BVM-Target e si accasa con JD Motorsport?