Tra i protagonisti assoluti dei test invernali, l’alfiere della Prema Andrea Caldarelli si e’ aggiudicato con una prestazione perfetta la prima gara della stagione 2010 di Formula 3 Italia. Con l’asfalto dell’impianto di Misano Adriatico che sia andava via via asciugando, l’ex driver TDP ha imposto il suo ritmo a tutti gli avversari  mostrandosi nettamente piu’ veloce anche del poleman Christopher Zanella.

Ottimo Cesar Ramos, che ha conquistato il gradino piu’ basso del podio precedendo al traguardo Tom Dillmann, Stephane Richelmi e Kevin Giovesi. Buona performance per lo statunitense Mattews Lee, settimo davanti un deludente Gabriel Chaves, probabilmente penalizzato da problemi di set up viste le evidenti difficolta’ riscontrate in gara. Hanno completato la top ten Frederic Vervisch e Samuele Buttarelli.

Male Pasquale Di Sabatino, solo tredicesimo dietro Jesse Krohn e Daniel Mancinelli. Rispettivamente quattordicesimo e quindicesimo Sergio Campana ed Edoardo Liberati. Da segnalare l’egregia prestazione del giovanissimo Vittorio Ghirelli, unico pilota proveniente dal karting ed al debutto in formula, capace alla sua prima corsa di risalire dalla venticinquesima posizione in griglia alla diciannovesima finale.     

La Cronaca – Scatta sotto la pioggia il primo appuntamento della stagione a Misano con un’eccellente start da parte di Caldarelli, in testa gia’ alla prima curva ai danni del poleman Zanella. Giovesi viene beffato da Ramos e Chaves retrocedendo al quinto posto e precedendo Dilmann, Richelmi, Vervisch e Lee. Ultimo della top ten l’abruzzese Di Sabatino.

Nelle retrovie accesissima la bagarre con sorpassi e controsorpassi in ogni punto del tracciato. Osmieri va in testacoda toccandosi con Comi mentre in testa Caldarelli tiene giu il pedale dell’acceleratore imponendo un gran ritmo e staccando di ben quattro secondi Zanella dopo sole quattro tornate. Chaves soffre tenendo a fatica alle proprie spalle Giovesi, Dilmann e Richelmi. Nel frattempo la direzione gara infligge un drive trhough a Comi (Alan Racing) ed a Cerqui (Ombra Racing).

Tra i primi tutto procede tranquillamente, con Caldarelli che decide l’andatura. Al sesto giro gli unici colpi di scena nella top ten sono regalati dal tremendo trenino formato da Chaves, in evidente difficolta’. Nella sesta tornata viene esposta la bandiera bianco nera a Mancinelli, contemporaneamente il pilota venezuelano della Eurointernational cede ai pressanti attacchi di uno scatenato Dillmann, perdendo posizioni anche a favore di Richelmi e Giovesi.

Ad otto minuti dalla bandiera a scacchi Krohn si libera di Di Sabatino con uno stupendo sorpasso portandosi tra i primi dieci; Caldarelli fa gara a se staccando record giro dopo giro e distanziando Zanella a dieci secondi, con l’alfiere della JD Motorsport ormai concentrato a difendere la seconda posizione.

Colpo di scena all’undicesimo giro: la Safety Car entra in pista a seguito di alcuni testacoda nelle retrovie. Il gruppone si ricompatta azzerando tutti i distacchi e penalizzando lo sfortunato leader pescarese, costretto a riaccrescere il vantaggio su Zanella da zero. Al restart pero’, dopo neanche una tornata effettuata, i commissari interrompono la corsa con la bandiera rossa per l’ennesima escursione di pista.

Caldarelli si aggiudica quindi il primo round precedendo in classifica, in ordine, Zanella, Ramos, Dilmann, Richelmi, Giovesi, Lee, Chaves, Vervisch e Buttarelli. Il best lap della prima corsa del 2010? Parla francese e precisamente con quel folletto di Tom Dillmann, abile a portare ai vertici la Mygale rosso-nera della Scuderia Victoria, che potrebbe davvero dire la sua in ottica titolo già nella primissima esperienza nella dura e tosta serie tricolore.

Classifica Gara 1 (clicca qui per il pdf ufficiale)

Antonio Mancini


Stop&Go Communcation

Tra i protagonisti assoluti dei test invernali, l’alfiere della Prema Andrea Caldarelli si e’ aggiudicato con una prestazione perfetta la […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/1podiod1.jpg Italia – Misano – Gara 1: Vittoria autorevole di Caldarelli. Zanella e Ramos completano il podio. Best lap e 4° posto a Dillmann