Per reagire al forte calo vissuto quest’anno, la F3 tricolore si presenta con una veste inedita in ottica 2012, trasformandosi in un mini-europeo: nasce infatti l’Italian Formula 3 European Series, con un calendario di otto round comprendente tre trasferte di prestigio al di fuori dei confini nazionali: Valencia (dove si comincerà il 1° aprile), Budapest e il Red Bull Ring di Spielberg, che si aggiungono alle tappe del Mugello, di Misano, Imola e Vallelunga, ossia i tracciati più prestigiosi di casa nostra.

A fine stagione, oltre a un montepremi complessivo di 220 mila euro, è confermato il test-premio con la Ferrari di Formula 1 per il vincitore della classifica assoluta e per il miglior esordiente.

Con la tradizionale dicitura “Campionato Italiano Formula 3” sarà invece identificata la vera e propria serie nazionale, per la quale saranno valide le corse nella Penisola assieme all’appuntamento in Austria.

Cambia anche il format dei week-end. Così come accadrà nella più piccola F.Abarth, ogni fine settimana si articolerà su tre manches: Gara 1 da 22 minuti più un giro, Gara 2 da 15′ più un giro e Gara 3, la più importante, da 30′ più un giro. Le qualifiche saranno spezzate su due turni da 15 minuti: il primo determinerà la griglia di Gara 1, il secondo di Gara 3. Lo schieramento di Gara 2 si formerà invertendo i primi sei all’arrivo di Gara 1. Le prove libere dureranno complessivamente un’ora e mezza, e il giovedì, nelle tappe valevoli per il Campionato Italiano, sarà giornata dedicata ai test collettivi.

Gara 1 e Gara 3 adotteranno il sistema di punteggio 20-15-12-10-8-5-4-3-2-1, Gara 2 invece si baserà sulla scala 13-11-9-7-6-5-4-3-2-1. Un punto extra per il best lap e per le pole-position nei due turni di prove ufficiali.

Per garantire maggiore equità prestazionale, argomento molto discusso in questi mesi (causa dei polemici abbandoni di RP Motorsport e di Facu Regalia), sarà disposto il cambio del propulsore per il pilota che avrà ottenuto il maggior numero di lunghezze al termine di ogni evento, in vista della tappa successiva. I quattro cilindri Fiat Powertrain avranno una doppia punzonatura, da parte della stessa FPT e della CSAI.

Si profila quindi un 2012 promettente per la F3 Italia, che rimarrà fedele alle “vecchie” Dallara F308 per contenere i costi in un momento delicato. Basterà per il rilancio?

Il calendario 2012 della Italian Formula 3 European Series

01. 1° aprile – Valencia (Spagna)
02. 6 maggio – Budapest (Ungheria)
03. 10 giugno – Mugello *
04. 8 luglio – Misano *
05. 5 agosto – Red Bull Ring (Austria) *
06. 2 settembre – Imola *
07. 16 settembre – Vallelunga *
08. 21 ottobre – Monza *

* Valido per il Campionato Italiano Formula 3

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Per reagire al forte calo vissuto quest’anno, la F3 tricolore si presenta con una veste inedita in ottica 2012, trasformandosi […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f3-051211-02.jpeg Italia – L’Italian Formula 3 European Series per rilanciare il campionato tricolore