Giornata da incorniciare per Edoardo Piscopo, Mirko Bortolotti e Salvatore Cicatelli quella di oggi, mercoledì 26 novembre 2008, a Fiorano. I primi tre della classe, che hanno concluso nelle prime tre posizioni la stagione appena conclusa della rinnovata Formula 3 Italia, si sono alternati come previsto al volante della Ferrari F2008 fresca vincitrice del titolo costruttori in F1. Un'intera giornata di test seguiti direttamente dai tecnici della squadra corse della Rossa capitanata dal team manager Luca Baldisseri: dalle 10 del mattino fino alle 16.30 la monoposto più desiderata da qualsiasi pilota al mondo è stata così tutta per i tre giovani talenti dell’automobilismo italiano e sotto gli sguardi del consueto pubblico ferrarista che ad ogni acuto dell’8 cilindri di Maranello si assiepano come sempre lungo le recinzioni del tracciato di prova.

Una vera giornata di lavoro, quindi, coi tre piloti hanno voluto onorare il prestigioso appuntamento lasciando del tutto stupiti i tecnici Ferrari, grazie ad un approccio professionale e soprattutto a tempi sul giro tutt’altro che da debuttanti. Tanto che proprio nelle ultime tornate della giornata il trentino Mirko Bortolotti, campione italiano F3 in carica, ha siglato il nuovo record su pista asciutta fermando i cronometri sui 59"111 al termine di 40 proficue tornate. Entusiasti ovviamente Piscopo e Cicatelli che, nonostante un run in meno di Bortolotti e su pista umida, hanno saputo farsi apprezzare con tempi di assoluto rilievo.

"E’ stata un’esperienza unica – ha commentato Bortolotti -, stamattina era molto difficile in quanto la pista era umida. Si è realizzato un sogno! Mi sono trovato subito a mio agio perché la macchina ti trasmette subito confidenza. Non è paragonabile a nessun altra vettura e le maggiori difficoltà le ho trovate nello sfruttare al meglio la frenata. Alla fine è arrivato anche il record e meglio di così non poteva andare, ma devo dire che anche senza sarei stato contento lo stesso". "E’ una macchina molto impegnativa che però ti invoglia ad andare forte perché è molto ben bilanciata – ha spiegato il romano Edoardo Piscopo, autore di 29 giri con un personale di 1’00"336 -. E’ una Formula 3 in grande, l’impostazione è la stessa anche se è tutto amplificato, dal carico aerodinamico alla frenata e dall'accelerazione alla velocità. Oggi è stato bellissimo, un sogno si è avverato e spero tanto che un giorno mi sia data ancora la possibilità di mostrare il mio talento su una Formula 1. Meglio se Ferrari, naturalmente".

"Sono rimasto molto impressionato all’inizio per la potenza – ha commentato Salvatore Cicatelli, che ha completato 33 giri siglando il miglior tempo in 1’01.243 – poi ho iniziato a prendere confidenza. Non avevo mai provato una vettura così potente. E’ stato molto difficile all’inizio abituarmi anche alla frenata, poi col passare dei giri diventava tutto più facile. Prima di salire in macchina ero provato dall’emozione, poi mi sono tranquillizzato e ho pensato solo a guidare bene e a non commettere errori".

La maturità e peraltro anche la velocità dei tre giovani piloti italiani ha stupito anche Baldisserri. "Siamo innanzitutto grati alla CSAI – ha dichiarato il team manager della Scuderia Ferrari – per aver realizzato un campionato, come la Formula 3, che ha permesso di avere con noi questi tre ragazzi. Sono stati fantastici, non hanno commesso nemmeno un errore nonostante le condizioni di pista umida del mattino. Abbiamo fatto un percorso attraverso il simulatore; il nostro collaudatore Andrea Bertolini è stato il loro tutor, ma hanno imparato molto velocemente. Hanno tutti potenzialità enormi. Questa giornata è stata per noi un’esperienza unica, non ha paragoni col passato, anche quando nel ’95 provarono altri piloti che avevano altre esperienze".

Alle 17 la giornata si è poi conclusa con la conferenza stampa tenuta alla presenza del Vice Presidente della Ferrari Piero Ferrari e di Luigi Macaluso, Presidente di ACI- CSAI. "La Formula 3 e la Formula Azzurra – ha dichiarato il Presidente CSAI – sono i nostri grandi investimenti per i giovani ed oggi li festeggiamo con una iniziativa straordinaria. E’ assolutamente fantastico avere qui oggi i nostri ragazzi. Uno di loro ha 20 anni, gli altri due solo 18 e tra questi Cicatelli, che non ha nemmeno la patente. Oggi hanno guidato una Ferrari di Formula 1 e gli è stato regalato un sogno".

I protagonisti

Mirko Bortolotti, 18 anni nato a Trento e residente a Pietramurata nel comune di Dro (TN), ha esordito nell’automobilismo dopo aver vinto la selezione indetta nell’ambito del "Progetto Giovani" di ACI-CSAI per la partecipazione al Campionato Italiano Formula Azzurra, Trofeo Michele Alboreto, ad un minimo costo (30% del budget totale). Nella stagione d’esordio è secondo assoluto, mentre il debutto in Formula 3 è l’anno seguente dove chiude quarto. Quest’anno il trionfo con la vittoria del Campionato Italiano Formula 3 cogliendo 9 vittorie, 6 pole position e 5 giri più veloci nei colori del Lucidi Motors.

Edoardo Piscopo, 20 anni, nato a Roma, dove vive, debutta nell’automobilismo dopo la carriera in Karting. Il salto alle monopostocoincide con la disputa del Campionato USA di Formula BMW che conclude in quinta posizione assoluta. La stagione seguente viene assoldato dal programma giovani della Red Bull che lo lancia nella serie tricolore ed europea di Formula Renault 2.0; chiuderà l'Italiano con un'eccellente terzo posto finale nella graduatoria generale condito da ben 10 podi. Nel 2007 compie il salto nella Formula 3 Euro Series chiudendo 15° ed ottenendo un podio e ben comportandosi nel Mastsrs di Zandvoort con un'altra piazza d'onore. Nel 2008 il Campionato Italiano Formula 3 dove è straordinario protagonista nei colori del Team Ghinzani con 7 vittorie, 8 pole position e 7 giri più veloci che gli permettono di rimanere in lotta per il titolo fino all’ultima gara (nonostante tre sfortunati ritiri) rimanendo così incolpevolmente a secco di punti in altrettante gare.

Salvatore Cicatelli, 18 anni nato a Napoli e residente a Fondi (LT), proveniente dal karting come gli altri suoi colleghi, ha esordito nell’automobilismo lo scorso anno vincendo al debutto il Campionato Italiano Formula Azzurra, Trofeo Michele Alboreto, dove si aggiudica 7 vittorie ed 8 pole position. Quest’anno l’ingresso nel Campionato Italiano Formula 3 dove si classifica al terzo posto assoluto e migliore tra gli esordienti. Suoi 4 piazzamenti sul podio ed un giro più veloce nei colori del BVM-Target.

Il Campionato Italiano Formula 3

Un albo d'oro che elenca nomi entrati nella storia dell'automobilismo internazionale; una monoposto sofisticata, in grado più di qualunque altra ad essa comparabile di formare giovani talenti anche sul fronte più strettamente tecnico; un campionato attraverso il quale l'ACI-CSAI scova il più meritevole per accompagnarlo nelle massime categorie in monoposto; una promozione dal grande impatto con telecronaca diretta TV di tutte le gare ed uscite stampa sui principali quotidiani sportivi nazionali. Questi i principali appeal del Campionato Italiano Formula 3, la serie tricolore vero e proprio nodo centrale della filiera attraverso la quale la federazione nazionale guida i giovani talenti dallo svezzamento in Formula Azzurra fino alla Formula 3000 ed alla GP2.A scrivere il proprio nome nell'albo d'oro della Formula 3 italiana sono stati fuoriclasse del calibro di De Adamich (1964), Brambilla (1972), Patrese (1976), De Angelis (1977), Stohr (1978), Ghinzani (1979), Capelli (1983), Larini (1986), Naspetti (1988), Morbidelli (1989), Angelelli (1992), Fisichella (1994) solo per citarne alcuni e senza pensare che oltre a Fisichella, tutta l'ultima generazione di piloti italiani approdati in Formula 1, come Trulli, Liuzzi, Pantano o Bruni ha solidificato il proprio talento proprio su vetture di Formula 3. Da quest’anno e per la prima volta nella sua storia il Campionato Italiano Formula 3 si corre su motorizzazione unica attraverso il propulsore 420F3 (2.0 16V da 220 CV) realizzato da Fiat Powertrain Technologies Racing (FPT Racing). Il montepremi 2008 del Campionato ha previsto 120.000 euro al vincitore finale e 80.000 euro di premi gara. Tra premio finale e premi gara il vincitore ha incamerato più di 150.000 euro.


Stop&Go Communcation

Giornata da incorniciare per Edoardo Piscopo, Mirko Bortolotti e Salvatore Cicatelli quella di oggi, mercoledì 26 novembre 2008, a Fiorano. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/15484_080067tst.jpg I – Piscopo, Bortolotti e Cicatelli stupiscono sulla Ferrari F2008 a Fiorano