Dopo la doppia gara di Varano dello scorso fine settimana, giunge puntuale la desamina di Piercarlo Ghinzani sulla serie Tricolore di F3, giunto quasi in dirittura d'arrivo col duello tra Mirko Bortolotti e Edoardo Piscopo fattosi ormai "incandescente", anche se il romano del Team Ghinzani sembra avere un conto aperto con la fortuna: "A partire dal weekend di Monza – ha dichiarato Ghinzani – Piscopo sembra essere il bersaglio preferito della dea bendata. Prima lo speronamento a Monza da parte di Verdonk, poi un inesplicabile problema elettronico al Mugello, infine un problema al propulsore a Varano lo hanno costretto a tre ritiri, privandolo di oltre 20 punti sicuri ! Bortolotti sta andando fortissimo ma senza quei ritiri (non imputabili nè al pilota né al team, ndr) Piscopo sarebbe ancora in testa…comunque non molliamo e ce la giocheremo sino in fondo ".

Sulla serie Ghinzani ha ancora qualcosa da proporre: "Ho ripetutamente chiesto uno sforzo promozionale in più a CSAI e FIAT – ha detto – abbiamo creato un nuovo prodotto valido ma che deve essere svezzato e consolidato: questa è una fase delicata e ognuno degli attori deve fare la sua parte sino in fondo. Per quanto riguarda l’organizzazione sportiva mi sento di proporre un cambiamento di procedura delle verifiche tecniche: perché non fare come in tutti gli altri campionati d’Europa, dove i Commissari Tecnici possono procedere con le verifiche senza sottostare alle decisioni dei Commissari Sportivi ? Mi sembra normale e logico che gli Ufficiali di Gara debbano svolgere liberamente i propri compiti, ognuno nel proprio ambito di competenza e assumendosene pienamente la responsabilità. Sarebbe poi auspicabile uno staff di verificatori 'specializzati' che segua tutto il Campionato e possa approfondire la conoscenza delle nostre Dallara".

Nella foto, Piercarlo Ghinzani


Stop&Go Communcation

Dopo la doppia gara di Varano dello scorso fine settimana, giunge puntuale la desamina di Piercarlo Ghinzani sulla serie Tricolore […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/ghinza.jpg I – Ghinzani propone: “Modifichiamo la procedura delle verifiche tecniche”