Non ci sono dubbi: Laurens Vanthoor si avvicina al titolo iridato nella terza serie tedesca. L’ulteriore conferma è giunta oggi pomeriggio, durante la seconda qualifica che determinava la griglia di partenza di Gara 2. Il belga, gestito ad hoc dal team Van Amersfoort, ha sparato l’ultima cartuccia del giorno fermando le lancette del cronometro in 1.33.401, migliorando di appena 6 decimi il best lap eseguito nella prima sessione ufficiale svoltasi questa mattina.

Se per la corsa al titolo pare esserci soltanto uno in grado di farcela, ancora più interessante è la lotta al podio, quella consolatoria per le due piazze d’onore. Ad aprire le danze è finalmente risbucato dalle zone basse della classifica Rafael Suzuki, con un ritardo che ha sfondato il muro dei 7 decimi, più precisamente sui 701 millesimi. La risposta all’exploit del brasiliano conviene a Schlegelmilch, il quale è salito di una posizione rispetto alla sessione precedente, occupando di fatto la terza piazza a 851 millesimi dalla vetta desiderata. Scende nella ‘hit’ il team mate di Vanthoor, Dusseldorp, che scatterà dalla quarta piazzola della griglia.

Nel pomeriggio, con pista ‘calda’ e temperature pressoché ottimali, si sono ristabilite le gerarchie in campo, con Fong a domare il duo Marroc-Monien per la disputa della quinta piazza. Sesto piazzamento per il francese, a seguire il vincitore di Gara 2 della corsa precedente tenutasi al Lausitzring. Nilsson è soltanto 9° non riuscendo a tornare sui passi del mattino, mentre per Herndlhofer si può trattare di un ritorno in grande stile in top 10.

Classifica Qualifica 2 (clicca qui e leggi il pdf)

Stefano Chinappi


Stop&Go Communcation

Non ci sono dubbi: Laurens Vanthoor si avvicina al titolo iridato nella terza serie tedesca. L’ulteriore conferma è giunta oggi […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/00_vanthoor31.jpg Germania – Assen – Qualifica 2: Vanthoor aumenta il ritmo ed è imprendibile, Suzuki e Schlegelmilch acciuffano le briciole