Il weekend del Norisring parte con il botto, in tutti i sensi. Lance Stroll vince e prova la fuga nella generale, dietro di lui un “demolition derby” per i piani alti della classifica. In seguito alle varie penalità, Kari e Russell salgono sul podio in seconda e terza posizione.

Una gara emozionante fin dai primi giri, dopo poche tornate dallo start, il canadese della Prema ha dovuto prima desistere ad un velocissimo Joel Eriksson (Motopark) e successivamente a Callum Ilott (Van Amersfoort). I due si sono dati battaglia a lungo fino al disastro finale. La punta di diamante Van Amersfoort sbaglia la staccata finendo contro la Motopark leader del Gp. Ritiro definitivo per i due e doppio zero nella prima casella del weekend. Sorride Stroll tornato così primo fino alla bandiera a scacchi, il canadese ringrazia e porta a casa altri 25 punti pesanti.

Oltre allo scontro Ilott-Eriksson, altri piloti si sono dati battaglia per le prime posizione. Bagarre purtroppo concluse con vari ritiri. La Motopark dalle stelle alle stalle incappa in una gara 1 nera, grazie alla lotta suicida Zhou-Camara. I due compagni, dopo lo scambio di posizioni si sono entrambi ritrovati fuori dalla vettura. Errore questa volta del brasiliano che costringe Zhou a muro concludendo anche la sua gara anzitempo.
Seconda autoesclusione che favorisce in particolar modo Niko Kari, con l’ultima delle Motopark rimaste in gara e George Russell (Hitech GP) risalito al terzo gradino del podio.

Soltanto tredici i piloti al termine della gara, buon quarto posto per il rookie Ralf Aron (Prema), quinto Ben Barnicoat (Hiteh GP), sesto Nick Cassidy (Prema). Il neozelandese fa parte dei penalizzati a fine gara, 5″ secondi che lo buttano giù dal podio, per non aver rispettato il regime di Safety Car. Settima piazza ottenuta da Mikkel Jensen (Mucke), ottavo il pole man di gara 2, Anthoine Hubert (Van Amersfort), chiudono la Top 1o Piquet (Van Amersfoort) e Beckmann (Mucke). Gunther inesistente per via del ritiro a pochi giri dal via.

Molte le penalità per i vari incidenti, a partire dalle cinque posizioni (che diventano quindici per la sostituzione del motore) inflitte a Callum Ilott, più  due punti sulla super licenza, stessa sorte per Sergio Sette Camara (Motopark). Tre posizioni e un punto per Newey e Piquet.

Di seguito la lassifica completa gara 1.
1) Lance Stroll (Dallara-Mercedes) – Prema – 33’59″186
2) Niko Kari (Dallara-VW) – Motopark – 1″064
3) George Russell (Dallara-Mercedes) – Hitech – 2″926
4) Ralf Aron (Dallara-Mercedes) – Prema – 4″821
5) Ben Barnicoat (Dallara-Mercedes) – Hitech – 6″233
6) Nick Cassidy (Dallara-Mercedes) – Prema – 7″258 *
7) Mikkel Jensen (Dallara-Mercedes) – Mucke – 7″401
8) Anthoine Hubert (Dallara-Mercedes) – Van Amersfoort – 7″883
9) Pedro Piquet (Dallara-Mercedes) – Van Amersfoort – 8″737
10) David Beckmann (Dallara-Mercedes) – Mucke – 13″285
11) Nikita Mazepin (Dallara-Mercedes) – Hitech – 13″720
12) Alessio Lorandi (Dallara-VW) – Carlin – 13″881
13) Ryan Tveter (Dallara-VW) – Carlin – 13″992
Non classificati
– Newey
-Camara
– Zhou
– Eriksson
– Ilott
– Gunther
– Buller

Credits: F3 Media
Simone Corradengo


Stop&Go Communcation

Il weekend del Norisring parte con il botto, in tutti i sensi. Lance Stroll vince e prova la fuga nella […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/06/FIAF3-1466778283-e1466860122430.jpg FIA F3 Championship, Norisring – Gara 1, Stroll prova la fuga, Kari e Russell a podio