Sullo storico tracciato di Silverstone è scattato ufficialmente il 2014 del FIA F3 European Championship. Tre gare emozionanti quelle andate in scena nel weekend di apertura della stagione: vediamo chi scende e chi sale nella personale graduatoria di Stop&Go.

UP – Prema, Esteban Ocon e Antonio Fuoco – I protagonisti indiscussi del primo round stagionale sono i due giovani rookie della pluripremiata scuderia veneta. Sembrava difficile ripetere la straordinaria cavalcata che ha portato Raffaele Marciello alla conquista del titolo 2013, ma i risultati ottenuti dai due debuttanti di lusso a Silverstone sono la dimostrazione che la strada tracciata è quella giusta, e che anche la stagione appena iniziata si preannuncia ricca di successi per Prema.

Il francesino dello Junior Team Lotus F1, leader della classifica, ha stupito tutti soprattutto per la costanza dimostrata nel corso di tutto il weekend, per una condotta di gara senza sbavature, che gli ha permesso di salire sul podio in tutte e tre le corse, con la ciliegina sulla torta di un successo senza storia in Gara 2. Concreto.

Debutto da incorniciare anche per il campione in carica della F. Renault ALPS, Antonio Fuoco: il cosentino non ha sentito la pressione dell’esordio nel competitivo palcoscenico continentale, crescendo in competitività nell’arco del fine settimana, dal quarto posto di Gara 1 alla vittoria in Gara 3, con in mezzo il podio ottenuto nella seconda corsa del sabato. Fuoco sembra avere le carte in regola per seguire le orme tracciate da Raffaele Marciello, come lui prodotto dalla fucina di talenti della Ferrari Driver Academy, cioè velocità innata e l’esperienza di un grande team alle spalle.

DOWN – Mücke Motorsport, Felix Rosenqvist e Lucas Auer – Da contraltare alla fantastica prestazione del Prema Powerteam, da dimenticare il primo round stagionale per Mücke Motorsport e le sue due punte Felix Rosenqvist e Lucas Auer. La scuderia tedesca, favorita della vigilia e accreditata del miglior pacchetto tecnico – piloti, non si è mai dimostrata competitiva per le posizioni che contano, sorprendendo, in negativo, il paddock del FIA F3 Europe.

A farne le spese soprattutto il vice-campione Felix Rosenqvist, al terzo anno nel campionato e atteso al salto di qualità della conquista, finalmente, del titolo sfuggito un anno fa. Ma l’inizio per lo svedese, rallentato nel corso del weekend da problemi al propulsore Mercedes della sua Dallara, non è dei più promettenti, con il settimo posto di Gara 3 come miglior risultato. Troppo poco per chi punta alla corona finale, considerando che sono già 50 i punti di ritardo dal leader Ocon.

Poco meglio per l’altro alfiere di punta della Mücke, Lucas Auer: l’austriaco, l’anno scorso tra le fila della Prema, ha iniziato con un buon quinto posto in Gara 1, finendo davanti al più quotato compagno di squadra, ma è progressivamente sceso di competitività nel prosieguo del weekend. Deludente

Siete d’accordo con i giudizi? Commentate sulla nostra pagina Facebook, su Google +, e su Twitter con l’hashtag #stopandgosocial!

Andrea D’India

twitter: @andreadindiaf1


Stop&Go Communcation

Sullo storico tracciato di Silverstone è scattato ufficialmente il 2014 del FIA F3 European Championship. Tra rookie agguerriti e piloti d’esperienza, vediamo chi scende e chi sale nella personale graduatoria di Stop&Go.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/04/bss-upanddown-220414-01.jpg FIA Championship – Round 1, Silverstone