Nella lingua inglese c’è un modo di definire chi guida così forte sul bagnato: “rain master”. Ciò che è stato oggi Raffaele Marciello in Gara 1 del FIA Formula 3 European Championship a Hockenheim, dove il talento della Ferrari Driver Academy ha colto il quarto successo su sette manches.

Un avvio di stagione fulminante per lui, così come quello di questa corsa dominata da un’intensa pioggia: partito dalla pole-position, l’alfiere della Prema alla fine del primo giro aveva già staccato di 5″ il resto del gruppo. Con un ritmo inavvicinabile per chiunque (più volte di 1″ al giro inferiore agli avversari), Marciello ha navigato in solitaria fino al traguardo.

L’unico brivido è arrivato all’ottavo passaggio, quando Raffaele ha messo le ruote su un cordolo innesando un testacoda: riuscendo a mantenere il controllo della vettura, il driver italiano ha regalato però solo 3″ nei confronti degli inseguitori, comunque troppo lontani per poter sperare di approfittare dell’episodio.

Sotto la bandiera a scacchi il ritardo di Felix Serralles, giunto in piazza d’onore, ha infatti sfiorato i 15 secondi. Per il portoricano è stata in ogni caso la miglior prova di questo 2013, che lo ha visto tenere a bada un temibile Tom Blomqvist (3°).

In quarta posizione è giunto il pilota di casa Sven Muller, seguito da Harry Tincknell e Josh Hill.

Settimo posto per Lucas Auer: l’austriaco ha compromesso il risultato della Q1 (scattava terzo) compiendo subito un testacoda, così come il compagno di squadra Alex Lynn, giunto addirittura 15°.

In ottica campionato, Marciello guadagna punti pesantissimi nei confronti del già citato Tincknell (da +43,5 a +58,5) e su Felix Rosenqvist, soltanto ottavo (da +36,5 a +57,5). A completare la top 10 troviamo Will Buller e il debuttante Daniil Kvyat. Con il russo trasparente per la classifica, tuttavia, a strappare l’ultima lunghezza in palio è Jordan King.

Ha terminato 12° Antonio Giovinazzi, fuori dai giochi invece Eddie Cheever, andato a insabbiarsi alla Mobil Kurve, quella all’ingresso del Motodrom. Il romano è stato l’unico a ritirarsi insieme a Sandro Zeller, ma nelle retrovie non sono certo mancati errori o scene da replay.

Alle 18:05 di oggi pomeriggio si disputerà con Gara 2, con Marciello ancora in pole e determinato a fare bis.

Classifica

01. Raffaele Marciello – Prema Powerteam – 19 giri
02. Felix Serralles – Fortec Motorsports – +14.834
03. Tom Blomqvist – Eurointernational – +15.719
04. Sven Muller – ma-con – +20.088
05. Harry Tincknell – Carlin – +27.135
06. Josh Hill – Fortec Motorsports – +29.504
07. Lucas Auer – Prema Powerteam – +32.245
08. Felix Rosenqvist – Mucke Motorsport – +32.875
09. Will Buller – T-Sport – +36.821
10. Daniil Kvyat – Carlin – +44.211
11. Jordan King – Carlin – +47.010
12. Antonio Giovinazzi – Double R Racing – +54.209
13. Dennis van de Laar – Van Amersfoort Racing – +57.214
14. Pipo Derani – Fortec Motorsports – +58.256
15. Alex Lynn – Prema Powerteam – +59.102
16. Jann Mardenborough – Carlin – +1:02.361
17. Mitchell Gilbert – Mucke Motorsport – +1:06.467
18. Lucas Wolf – URD Rennsport – +1:15.784
19. Mans Grenhagen – Van Amersfoort Racing – +1:25.312
20. Ed Jones – Fortec Motorsports – +1:25.809
21. Sean Gelael – Double R Racing – +1:32.525
22. Michael Lewis – Mucke Motorsport – +1:33.300
23. Nicholas Latifi – Carlin – +1:41.660
24. Roy Nissany – Mucke Motorsport – +1:42.873
25. Andre Rudersdorf – ma-con – a 1 giro
26. Tatiana Calderon – Double R Racing – a 1 giro
27. Spike Goddard – T-Sport – a 1 giro

Ritirati

28. Sandro Zeller – Jo Zeller Racing – 12 giri
29. Eddie Cheever – Prema Powerteam – 1 giro

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Raffaele Marciello, in Gara 1 del FIA Formula 3 European Championship a Hockenheim, sotto la pioggia ha colto il quarto successo su sette manches.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/05/fiaf3-marciello-040513-01b.jpg FIA Championship – Hockenheim, Gara 1: Marciello padrone nel diluvio