In esclusiva a Stop&Go, il neo Campione di Formula 4 tedesca, racconta la sua gloriosa stagione ed il nuovo impegno con Van Amersfoort in Formula 3 Europea.

Una stagione sicuramente da ricordare per Joey Mawson, l’australiano classe 1996, si è laureato Campione ADAC della Formula 4 tedesca. Il pilota Van Amersfoort ha chiuso una stagione quasi perfetta con l’ultima tappa di Hockenheim, nove vittorie, sette pole position e 374 punti totali hanno permesso al vent’enne di Sydney di portare a casa il titolo. Secondo posto assoluto per l’amico e rivale Mick Schumacher, una lotta emozionante, a detta dello stesso Mawson, stimolante fino all’ultima gara, conclusa con un divario di cinquantadue punti.
Al termine della stagione ADAC, l’australiano si è poi cimentato in una due giorni di test a Monza a bordo della Van Amersfoort, questa volta da Formula 3. L’intento è quello di portare avanti un rapporto già vincente con la speranza di riportare il team olandese in lotta per il titolo, una lotta quasi sicuramente contro la Prema che potrebbe arruolare il giovane Schumacher al termine della F4 Italiana.

Di seguito, in esclusiva a Stop&Go, le parole di Joey Mawson in merito alla stagione appena conclusa, alla rivalità con Mick Schumacher con uno sguardo al futuro in Formula 3 Europea.

– Joey, ha vinto da poco il titolo di F4 tedesca, puoi raccontare la tua stagione e la battaglia con Mick Schumacher?

“Beh direi che la mia stagione è andata davvero molto bene. Ovviamente c’era una certa pressione per la lotta al campionato di quest’anno. E’ stata una dura battaglia con Mick tutto l’anno. Abbiamo entrambi spinto l’altro a nuovi livelli con la rivalità che abbiamo condiviso. La gente può dire che avuto sfortuna, molte volte nel corso dell’anno, io dico che ho avuto degli ostacoli messi davanti a me in campionato come alcuni ritiri, sanzioni in griglia, sanzioni a fine gara. Alla fine abbiamo avuto il maggior numero di vittorie, podi, pole e giri più veloci quindi abbiamo meritato di vincere il Campionato.
Ho imparato molto da Mick e sono sicuro che lui ha imparato molto da me. Spero che potremmo incontrarci ancora, magari in Formula 3.”

– Dopo il test di Monza, cosa ne pensi della Formula 3? E qual’è il tuo feeling con la vettura?

“Credo che la Formula 3 è il prossimo passo perfetto per me. La vettura è sorprendente da guidare, i freni ed il carico aerodinamico, tutto molto impressionante. Il livello è molto alto anche, i numeri di quest’anno lo dimostrano. Le squadre e l’atmosfera, tutto molto professionale, tante le persone accanto a te, di  più che in Formula 4.”

–  Quali sono le differenze tra F3 e F4?

“Per quanto riguarda le differenze tra F3 e F4, direi che le maggiori differenze sono che non abbiamo un turbo in F3, il tutto rende l’applicazione della valvola a farfalla molto differente. In secondo luogo, in F4 le vetture hanno un differenziale aperto, ciò rende lo stile di guida molto diverso da una vettura di Formula 3.”

Futuro Europeo per il Campione australiano, probabilmente ufficializzato a breve dal team olandese. Vista la competitività e l’ottimo feeling già dimostrato con la nuova categoria, Mawson potrebbe diventere uno dei protagonisti per la stagione 2017 per il titolo rookie e non solo. Rivalità sana e costruttiva con l’amico Schumacher, spinto a livelli più alti gara dopo gara, una rivalità che potrebbe riaccendersi il prossimo anno con vetture diverse.

Credits: FIA F3
Simone Corradengo


Stop&Go Communcation

In esclusiva a Stop&Go, il neo Campione di Formula 4 tedesca, racconta la sua gloriosa stagione ed il nuovo impegno […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/10/14581352_10209270280532620_2646483220478491373_n-e1476124448376.jpg F4, Esclusivo – Joey Mawson “Futuro perfetto in F3, dalla lotta con Schumacher ho imparato molto”