Marco Barba e Callum Macleod ieri in gara 1, Callum Macleod e Marco Barba oggi in gara 2. L'European F3 Open 2010 è cominciato tutto nel segno dei due alfieri dei team Cedars e West Tec, con l'inglese letteralmente fenomenale quest'oggi sul bagnato a rispondere all'esperto, scaltro e scatenato valenciano che cercava ovviamente la posta piena fra le mura amiche.

Un bilancio positivo anche per la RP Motorsport che, dopo aver colto terzo e quarto posto ieri con Ceccon e Fumanelli, sperava di migliorare ulteriormente la classifica in gara 2. Purtroppo però il Cek è stato autore di un avvio da circoletto rosso che lo ha visto portarsi subito in seconda posizione e all'attacco della leadership, prima di crollare e regredire all'ottavo posto finale.

Decisamente meglio questa volta Fumanelli che, dopo essere stato in bagarre costante nella top five, chiude in sesta posizione rendendosi però autore di un sorpasso doc all'esterno sul team mate bergamasco e rendendo così pan per fogaccia all'onta subìta in gara 1. Terzo gradino del podio appannaggio di un ottimo e aggressivo Piget, che precede sul traguardo Abadin e Da Silva, a lungo in testa prima di alzare bandiera bianca agli attacchi di Macleod, Barba e Piget.

Non male Sistos che, dopo essere scattato dalla pole position in virtù della griglia invertita, ha chiuso settimo alle spalle di Fumanelli e davanti a Ceccon, Monje, Vozniak, Bulnes, Villalba, Montserrat e Quesada. Ritiri infine per Fernandez, Filgueira e Jammal.

La Cronaca – Al pronti via Da Silva ha la meglio e gira al comando del gruppone dopo la prima curva seguito da un Ceccon in gran spolvero, che riesce a prendere l'interno e a infilarsi fra le livree nemiche sfilando secondo dopo la prima staccata. Subito in difficoltà Jammal invece, il quale entra in testacoda e chiude prematuramente la sua corsa. L'attenzione torna allora in testa, con Da Silva che fallisce la fuga e viene risucchiato dal duo Ceccon-Piget i quali schermagliano in piena lealtà per poi decidere di andare insieme all'attacco del battistrada.

Passano un paio i tornate di peseudo-stasi, poi Ceccon cerca di infilare Da Silva ma l'alfiere del team De Villota tiene botta. L'interesse si sposta allora nelle posizioni subito a ridosso del trio di testa; Barba sembra ora avere un altro passo e fa fuori a colpi di giri veloci in rapida sequenza prima Fumanelli, poi Piget e infine Ceccon, col bergamasco scavalcato anche da dal british Macleod. La situazione a 10 tornate dalla fine vede Da Silva sempre in testa (ma con poco margine) sugli scatenati Macleod e Barba, ora però ai ferri corti nella lotta per la seconda piazza. Barba cerca di intimorire il pilota del team West Tec, che però non fa una grinza e si rende protagonista di uno splendido attacco al leader Da Silva, con scodata finale tutta di traverso in pieno stile 'drifting'… Macleod continua a pressare il leader nonostante le manovre di disturbo di Barba, sempre incollato nei suoi scarichi, e dopo due tornate di studio riesce ad avere la meglio prendendo il comando delle operazioni e a scrollarsi di dosso la punta di diamante del team Cedars.

La quarta piazza è sempre nelle mani di Ceccon, ora anche lui all'attacco di Da Silva, scalato come detto dalla prima alla terza posizione. Occhio però anche a Piget, incollato al posteriore della Dallara di Ceccon… Il francese della MP Racing non scherza e passa ai fatti beffando a cinque giri dal termine Ceccon, ora attaccato anche dal compagno di squadra Fumanelli. Ma è sempre Piget a far notizia; il driver transalpino prende la scia di Da Silva e lo infila senza pietà dopo un rude avertimento… Lo spettacolo valenciano sull'asfalto bagnato del Ricardo Tormo prosegue sotto il segno della RP Motorsport, grazie al bis offerto da Ceccon e Fumanelli; dopo il sorpasso subito ieri all'esterno dal suo team mate all'ultima curva di gara 1, valevole per il terzo posto finale, il brianzolo Fumanelli rende letteralmente pan per fogaccia al driver bergamasco di Costa Volpino con un sorpasso in fotocopia, da pelle d'oca, operato sempre e rigorosamente all'esterno!

Emozioni a go go insomma fino alla tornata conclusiva, con Macleod a esultare sotto la bandiera a scacchi davanti a Barba e Piget a precedere sul traguardo Abadin, Da Silva e Fumanelli. Poi Sistos, Ceccon, Monje e Vozniak completano la top ten ai danni di Bulnes, Villalba, Montserrat e Quesada.

La classifica di campionato vede in testa Marco Barba (25 punti) di un sola lunghezza su Callum Macleod (24), seguito dalla rampante premiata ditta della RP Motorsport composta da David Fumanelli e Kevin Cecco, appaiati al terzo posto dell'Assoluta con 12 punti e seguiti dalla coppia Da Silva-Piget (11), Sistos (9), Abadin (8), Monje (2) e Jammal (1).

Prossimo appuntamento nel weekend del 5/6 giugno sul circuito madrileno di Jarama.

European F3 Open – Round 1 – Valencia 18 Aprile 2010 – Classifica Gara 2 (clicca qui per i tempi in pdf)

European F3 Open – Classifica di Campionato (clicca qui per il pdf)

Nella foto, Callum Macleod (West Tec) in azione a Valencia seguito da Fumanelli

Michele Benso


Stop&Go Communcation

Marco Barba e Callum Macleod ieri in gara 1, Callum Macleod e Marco Barba oggi in gara 2. L'European F3 […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/ddd.jpg European Open – Valencia – Gara 2: Macleod risponde a Barba. Sorpresa Piget. Show RP con Fumanelli che replica a Ceccon