Si è concluso con una corsa eccezionale il weekend italiano del campionato European Formula 3 Open a Monza. La Gara 2 domenicale è stata a dir poco spettacolare, con un numero incredibile di sorpassi e duelli sia in top ten che nelle retrovie favorite anche dalle condizioni dell’asfalto, abbastanza umido.

Confusione fin dallo start: partenza in regime di Safety Car, gomme d’asciutto per tutti, ma molti piloti al secondo giro decidono di effettuare un pit stop per tentare la carta pneumatici da bagnato. Scelta che si effettuerà poi sbagliata. La vettura di sicurezza abbandona la pista alla terza tornata dando via libera allo show!

Bagarre a non finire dall’inizio alla bandiera a scacchi. Ad aggiudicarsi un’insperata vittoria è stato un grandissimo Sandy Stuvik, che dopo aver lottato alla grande con rivali e soprattutto con i propri agguerriti compagni di squadra è riuscito a transitare per primo sulla linea del traguardo con un sorpasso al penultimo giro su Alexandre Cougnaud. Podio monopolizzato dalla RP Motorsport: terza piazza per Alexander Toril.

Solo quinto Nelson Mason: l’alfiere West Tec era stato in grado di raggiungere il comando a poche tornate dal termine e di tentare la fuga complice la lotta interna in casa RP visibile nei suoi specchietti. Gli alfieri del team piacentino non si sono però dati per vinti, e nonostante continuassero senza sosta a darsele alla grande sono riusciti a rimontare e sopravanzare in blocco il canadese.

Ottimo quarto posto per Mario Marasca, che nelle prime fasi era stato a lungo coinvolto nella lotta per la vittoria prima di perdere numerose posizioni fino ad essere relegato ai margini della top ten. Rimonta da paura per Artur Janosz, sesto davanti a Richard Gonda, primo clasificato tra gli iscritti alla Copa F300. Le implacabili fasi di lotta hanno mescolato alla grande la graduatoria.

Gli ultimi tra i primi dieci sono stati Andres Saravia, Huan Zhu e Tommaso Menchini. Alle spalle della top ten nell’ordine Che One Lim, Vittoria Piria, Sean Walkinshaw, Nicholas Pohler e Denis Nagulin. A seguire tutti gli altri: solo diciottesimo Ed Jones, protagonista di una corsa travagliatissima a causa di alcuni problemi di strategia e gomme.

Ventitre i piloti all’arrivo, sei i ritirati fra cui Santiago Urrutia, contro le barriere nella prima di Lesmo mentre era al comando della gara.

Classifica completa Gara 2


Stop&Go Communcation

Si è concluso con una corsa eccezionale il weekend italiano del campionato European Formula 3 Open a Monza. La Gara […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/10/stuvik_f3_rp_ghfgh.jpg European Open – Monza, Gara 2: RP monopolizza il podio con Stuvik, Cougnaud e Toril