Sandy Stuvik mette la ciliegina sulla torta di un weekend perfetto conquistando anche Gara 2 dell’appuntamento di Spa dell’Euroformula Open: il thailandese di RP Motorsport ha dominato la corsa dall’inizio alla fine, conquistando l’ottava affermazione della stagione, e mettendo una seria ipoteca sulla conquista del tanto agognato titolo.

Al via l’unica piccola incertezza del leader del campionato: il compagno di team Andrès Saravia scatta meglio dalla piazzola sfilando in testa a La Source, ma il guatemalteco assapora la vetta solo per poche curve; al Kemmel infatti Stuvik sfrutta la scia sul lungo rettifilo riappropriandosi della leadership mentre Saravia si scompone all’uscita di Les Combes, perdendo ulteriori posizioni.

Il passo gara di Stuvik è irraggiungibile per il resto della compagnia e nei giri successivi l’alfiere RP scava un ampio margine sul gruppo degli inseguitori, capitanato da Artur Janosz e Yu Kanamaru, che battagliano per la seconda posizione.

Dopo 13 giri senza storia viene sventolata la bandiera a scacchi che sancisce l’ennesimo successo di Stuvik, che al traguardo precede il team-mate e rivale per il titolo Janosz, vincitore del duello per la seconda piazza con Yu Kanamaru, che regala una nuova doppietta alla scuderia diretta da Fabio Pampado.

Vicino il podio per l’israeliano della West-Tec Yarin Stern, buon quarto, mentre più staccato è transitato Alex Palou, autore di una gara al di sotto delle aspettative. Lo spagnolo della Campos vede ridursi ulteriormente le possibilità di conquistare il titolo al debutto nella categoria, ma la stagione e le prestazioni messe in mostra dal rookie restano da applausi.

Sesto posto finale per Saravia, che ha buttato via la grande opportunità della prima fila sulla griglia di partenza, ma che ha comunque ottenuto un buon risultato, precedendo al traguardo Alexander Toril e Che-One Lim.

In ottica classifica generale, con l’hat trick in Gara 2 Stuvik aumenta a 45 lunghezze il vantaggio su Palou e 62 su Janosz, e a due appuntamenti dal termine della stagione la strada verso la corona finale sembra spianata.

Classifica Gara 2

  1. Sandy Stuvik – RP Motorsport – 13 giri
  2. Artur Janosz – RP Motorsport – +13.238
  3. Yu Kanamaru – EmiliodeVillota Motorsport – +14.177
  4. Yarin Stern – West-Tec – +15.381
  5. Alex Palou – Campos Racing – +22.822
  6. Andres Saravia – RP Motorsport – +22.873
  7. Alexander Toril – EmiliodeVillota Motorsport – +25.241
  8. Che-One Lim – EmiliodeVillota Motorsport – +31.900
  9. Saud Al Faisal – RP Motorsport – +35.088
  10. Sean Walkinshaw – Campos Racing – +36.113
  11. Costantino Peroni – DAV Racing – +38.358
  12. Wei Fung Thong – West-Tec – +55.516
  13. Nicolas Pohler – West-Tec – +57.384
  14. Henrique Baptista – DAV Racing – +1:12.810
  15. Christopher Höher – BVM – +1:37.490
  16. John Simonyan – RP Motorsport – +2 giri

Ritirati

  • William Barbosa – Corbetta Competizioni – 9 giri
  • Konstantin Tereschenko – Campos Racing – 6 giri
  • Tanart Sathienthirakul – West-Tec – 2 giri

Andrea D’India

twitter: @andreadindiaf1

 

 


Stop&Go Communcation

Ennesima doppietta per RP Motorsport con il thailandese che vince una corsa senza storia, davanti al compagno di squadra e al giapponese Yu Kanamaru.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/09/euroformula-spa-stuvik-r2-1024x682.jpg Euroformula Open – Spa, Gara 2: Stuvik domina, Janosz secondo