Alexander Sims si aggiudica la seconda ed ultima corsa del primo week-end stagionale di Euro Series. Sui 5,861 Km del circuito di Le Castellet, percorsi per la bellezza di 14 giri, l’alfiere britannico dell’ART Grand Prix non si è degnato di rispettare i rivali, lasciando un segno importante nell’economia del campionato con questo successo che dà allo stesso tempo ossigeno alla compagine francese più titolata dell’ultimo decennio nella terza serie.

Serviva dunque un colpaccio ed eccolo arrivato mediante la capacità di Sims di compiere una brillante rimonta dopo il pronti via, fino a scavalcare l’ultimo bersaglio, Merhi nei minuti iniziali della corsa, per poi distanziarsi come solo Bianchi o Hulkenberg erano in grado di fare prima. E pensare che era stato dato per spacciato dopo aver visto i responsi mediocri delle libere e delle qualifiche…

Leggerissimo rammarico per la Signature, che ha comunque monopolizzato le altre due piazzole del podio con Mortara secondo e Wittmann terzo. Piccola delusione perché, essendo partiti dalle retrovie a causa della griglia invertita, sia il driver italiano che l’ex Mucke hanno perso del tempo prezioso nel salire le posizioni di vertice. Mortara resta sempre in testa al campionato, mentre Wittmann lo incalza sotto la spinta di Sims.

Consumata la festa del podio ed il gustoso champagne francese, al quarto posto si è collocato Merhi, che non ha saputo tenere il ritmo ed il ritorno dei Signature e prima ancora nell’acceso ma breve duello con Sims. Tutto sommato un week-end positivo per il talento valenciano, che non aveva impressionato nella giornata di venerdì, mentre il sabato era stato più incoraggiante.

Quinta migliore prestazione sotto la bandiera a scacchi per l’ultimo dei Signature all’appello, Laurens Vanthoor, lasciatosi un po’ andare dal clima di festa tipico di quelle parti. Chi non merita la sufficienza questa volta è Valtteri Bottas, il quale da candidato prescelto per la conquista del titolo a fine anno ci si aspettava una prestazione ben più consona al suo talento. Il primo dei rookie è ancora lui, Daniel Juncadella, settimo assoluto e con una pole da conservare in valigia per la partenza da Le Castellet.

Pollice in giù per Da Costa, che non è andato oltre l’ottava piazza nonostante la partenza dal palo. Seguono alle spalle del portoghese i vari Quaife-Hobbs, Marroc, Pla, Munoz e Laine. Dal prossimo week-end iridato partirà la concomitanza con il DTM, più precisamente all’Hockenheimring il 23-25 aprile.

Classifica:
 
01. Alexander Sims – ART Grand Prix – 14 giri
02. Edoardo Mortara – Signature – + 7.477
03. Marco Wittmann – Signature – + 8.557
04. Roberto Merhi – Mucke Motorsport – + 9.519
05. Laurens Vanthoor – Signature – + 10.338
06. Valtteri Bottas – ART Grand Prix – + 11.615
07. Daniel Juncadella – Prema Powerteam – + 14.501
08. Antonio Felix-Da Costa – Motopark – + 16.665
09. Adrian Quaife-Hobbs – Motopark – + 17.328
10. Nicolas Marroc – Prema Powerteam – + 18.581
11. Jim Pla – ART Grand Prix – + 19.457
12. Carlos Munoz – Mucke Motorsport – + 22.123
13. Matias Laine – Motopark – + 31.250
 
Classifica Piloti dopo 2 gare: 01. Mortara, 15 punti; 02. Sims, 12; 03. Wittmann, 12; 04. Merhi, 7; 05. Juncadella, 6; 06. Quaife-Hobbs, 3; 07. Pla, 2; 08. Vanthoor, 2; 09. Bottas, 1; 10. Felix Da Costa, 1
 
Stefano Chinappi


Stop&Go Communcation

Alexander Sims si aggiudica la seconda ed ultima corsa del primo week-end stagionale di Euro Series. Sui 5,861 Km del […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/00_sims.jpg Euro Series – Le Castellet, Gara 2: Sims riporta al successo l’ART Grand Prix, Mortara e Wittmann si consolano col podio