Questa volta è la bandiera spagnola a sventolare più in alto di tutte sul podio dell’Hockenheim, grazie al primo successo stagionale puntualmente arrivato del cavallo di battaglia della Mercedes, Roberto Merhi. Un trionfo ottenuto grazie a due momenti importanti in cui il portacolori della Mucke Motorsport ha gettato le basi per la festa; il primo si è verificato al pronti via, dove ha scavalcato Juncadella, mentre il secondo è avvenuto nella terza tornata in cui ha sorpassato senza alcuna fase di studio Felix Da Costa, per poi issarsi in testa e dominare la corsa impostando il ritmo a suo piacimento.

Con questa vittoria, la classifica piloti si restringe ancora di più, dando la possibilità ai piloti delle retrovie di sperare la vetta. Una chance ghiotta è adesso nelle mani anche di Juncadella, che non aveva cominciato la corsa nel migliore dei modi, perdendo terreno importante nonostante fosse partito dalla pole. Ritrovatosi terzo per gran parte della gara, il driver della Prema compie una prodezza quando si ritrova a tu per tu con un Felix Da Costa in crisi con le gomme. Il sorpasso gli vale il secondo posto ed il primo podio stagionale dopo due pole, regalando anche il bis per la gioia dei fans spagnoli. Completa il podio Mortara, costante come al solito, il quale ha dovuto rimontare diverse posizioni per via della griglia invertita con tanto di settimo piazzamento al pronti via. Un terzo posto utile anche per il campionato, visto che esce dal doppio scontro tedesco in testa nella generale davanti a Wittmann.

Proprio Wittmann si è dovuto accontentare della medaglia di legno, con un quarto posto poco soddisfacente a livello personale, ma allo stesso tempo utile per i fini della classifica a squadre in cui Signature sta dominando il palcoscenico, strappandolo di fatto all’ART Grand Prix. Unica nota negativa riguarda sempre Vanthoor, uscito di scena dopo pochi metri in concomitanza con Munoz. Week-end nero per il belga.

A proposito di ART Grand Prix, i ragazzi di Vasseur e Todt non hanno brillato neppure oggi, dovendosi accontentare degli ultimi due posti a punti, due per Bottas ed uno solo andato a Pla, che ha però dato spettacolo dal fondo griglia, lasciando impronte di talento durante i 25 giri compiuti. Il suo team-mate finlandese, invece, ha perso il confronto diretto sia con Mortara che con Wittmann, rimanendo però davanti al francese. Grande beffa per Sims, che era stato autore di una splendida rimonta tale da portarlo al sesto posto, cascando poi dalle nuvole proprio nel finale,  lasciandosi passare da Pla e Quaife-Hobbs. Ancora peggio Gutierrez, costretto al ritiro dopo 5 giri quando era in lotta per le piazze importanti.

Sogni infranti per Motopark, che poneva le speranze di vittoria in Felix Da Costa per la giornata di oggi. Ma, la realtà è stata un’altra, per cui dopo 3 giri è svanita l’opportunità per il portoghese di ottenere un successo che sapeva di clamoroso. Le tornate successive lo avevano visto arrembante in controllo su Juncadella, ma al termine del 13esimo giro è uscito di scena definitivamente fino a crollare in 10a piazza alle spalle del compagno Quaife-Hobbs (7°), nono il portoghese e completa il tris Motopark il finlandese Laine, 10mo, seguito a ruota da Zeller e Sa Silva che chiudono la classifica. Mancano all’appello Eriksson, ritiratosi all’undicesimo giro, e Marroc, uscito di scena al 23°.

Classifica:

01. Roberto Merhi – Mucke Motorsport – 39.44.989
02. Daniel Juncadella – Prema – + 0.599
03. Edoardo Mortara – Signature – + 1.412
04. Marco Wittmann – Signature – + 2.104
05. Valtteri Bottas – ART Grand Prix – + 4.246
06. Jim Pla – ART Grand Prix – + 21.689
07. Adrian Quaife-Hobbs – Motopark – + 29.361
08. Alexander Sims – ART Grand Prix – + 29.773
09. Antonio Felix Da Costa – Motopark – + 32.499
10. Matias Laine – Motopark – + 45.991
11. Sandro Zeller – Jo Zeller Racing – + 53.559
12. Luis Sà Silva – Motopark – + 1.06.260

Ritirati:

13. Nicolas Marroc – Prema – 23 giri
14. Jimmy Eriksson – Motopark – 11 giri
15. Esteban Gutierrez – ART Grand Prix – 5 giri
16. Carlos Munoz – Mucke Motorsport – 0 giri
17. Laurens Vanthoor – Signature – 0 giri

Classifica generale piloti:

01. Mortara, 27 punti; 02. Wittmann, 26; 03. Merhi, 18; 04. Juncadella, 13; 05. Sims, 12; 06. Bottas, 9; 07. Quaife-Hobbs, 7; 08. Felix Da Costa, 4; 09. Pla, 3; 10. Vanthoor, 2; 11. Laine, 1.

Stefano Chinappi


Stop&Go Communcation

Questa volta è la bandiera spagnola a sventolare più in alto di tutte sul podio dell’Hockenheim, grazie al primo successo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/00_merhi.jpg Euro Series – Hockenheim, Gara 2: Olé Merhi! La festa spagnola viene completata da Juncadella (2°). Altro podio per Mortara!