È atteso nel prossimo week-end a Zandvoort l’annuncio che dovrebbe garantire nuova linfa all’esistenza della F3 Euro Series. In un 2010 a dir poco difficile con uno schieramento ridotto ad appena 12/13 iscritti (a causa della concorrenza della neonata GP3 ma anche dei campionati nazionali, in primis quello nostrano), gli organizzatori del campionato, durante lo scorso fine settimana del Nurburgring, hanno confermato di aver convinto i team attualmente al via a rinnovare il proprio impegno per la prossima stagione.

Una notizia comunicata da Gerd Ennser, numero uno della DMSB, la federazione motoristica tedesca che, congiuntamente a quella francese, gestisce la Formula 3 continentale. Proprio recenetemente le scuderie avevano “minacciato” un possibile passaggio nel campionato britannico, dopo varie apparizioni compiute in qualità di wild-card.

“La F3 è molto importante per noi e vogliamo continuare in questo settore”, ha dichiarato ad esempio Frederic Vasseur, co-titolare della ART Grand Prix. “Se non ci fossero miglioramento andremmo a correre in Gran Bretagna, dove la griglia è molto competitiva e di qualità”. Di parere analogo René Rosin, boss della italiana Prema: “Tutto dipende dalla Euroseries. Se la situazione rimanesse invariata, valuteremo un impegno nella British F3, dato che non avrebbe senso aggiungere ulteriori macchine nel campionato tricolore”.

A voler rilanciare la F3 Euro Series ci sarebbe anche la FIA. “La categoria sarà riconosciuta dalla Federazione, che vuole supportarci”, ha rivelato Ennser. A distanza di ben 27 anni dalla sua chiusura, quindi, potrebbe rinascere un Campionato Europeo F3 sotto l’egida FIA, con tutti gli eventuali vantaggi che ne possono conseguire.


Stop&Go Communcation

È atteso nel prossimo week-end a Zandvoort l’annuncio che dovrebbe garantire nuova linfa all’esistenza della F3 Euro Series. In un […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f3-130810-011.jpg Euro Series – Gli organizzatori pronti a ridare slancio al campionato per il 2011, con l’appoggio FIA?