E’ un rumors che dilaga da diversi mesi, ossessionando perfino i top teams a cambiare aria sin dal pre-season. Già, perché aumentano le possibilità che l’intero plotone attualmente presente nel campionato Euro Series possa prendere la direzione della Gran Bretagna per trasferirsi dalla prossima stagione se la situazione attuale non dovesse cambiare.

Una crisi allarmante, già lanciata da Stop&Go in primavera, quando alla vigilia del season opener di Le Castellet presero parte soltanto 13 piloti, e la situazione ancora oggi sembra critica; nel British, invece, la media dei partecipanti varia sulla ventina e anche di più negli appuntamenti cruciali, dunque a quanto pare per i top teams, ART Grand Prix, Mucke, Prema e Signature si pensa sia arrivato il turno di sloggiare dalla serie continentale e proseguire la loro attività in F3 in un campionato più ricco e che offre più alternative grazie ad un format ricco di gare, ben tre a week-end, e la possibilità della griglia invertita per dare modo a chi è meno competitivo sul giro singolo, di rifarsi in Gara 2.

Una dimostrazione dell’interesse di alcuni team Euro Series alla serie “rivale” si è vista nello scorso fine settimana, quando proprio ART, Mucke e Prema hanno preso parte da invitati ad un evento chiave del campionato britannico.

Si sono pronunciati alla causa i due boss di ART e Prema, ossia Vasseur e Rosin, che ci tengono particolarmente a restare in questo universo ancora florido a detta loro, nonostante la GP3 stia facendo man bassa di talenti grazie alla sua presenza specifica nei week-end della F1, su circuiti veri e non inutili come quelli in cui si corre nell’Euro Series.

“La Formula 3 è molto importante per ART, dunque vogliamo restarci visto che la nostra squadra è stata fondata su di essa”, ha detto Vasseur ad Autosport. “Siamo attualmente in attesa di una proposta dal bureau dell’Euro Series. Tutti i team europei dovranno decidere per trovare i piloti in Euro Series o nel British F3. Se non ci sarà l’Euro, faremo il britannico. E’ un campionato competitivo, con squadre e piloti all’altezza sulla griglia di partenza”, ha concluso il co-fondatore dell’ART Grand Prix.

“Dipende tutto dall’Euro Series”, ha affermato Rosin, intenzionato a quanto pare a restare. “Tutti abbiamo bisogno di tenere gli occhi aperti. Se i numeri saranno gli stessi anche la prossima stagione, pensiamo di trasferirci in Gran Bretagna. E’ attualmente il miglior campionato per questa categoria, e non ha senso aumentare le vetture visto che già corriamo nella serie italiana”.

Stefano Chinappi

 


Stop&Go Communcation

E’ un rumors che dilaga da diversi mesi, ossessionando perfino i top teams a cambiare aria sin dal pre-season. Già, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/00_euro1.jpg Euro Series – Crisi in atto nella serie continentale, ART e Prema intendono passare al British F3