Hockenheim è da sempre sinonimo di garanzia per i bolidi dell’Euro Series, ed un esempio tangibile sono state le qualifiche tenutesi ieri nel tardo pomeriggio. La pole l’ha ottenuta al fotofinish un sorprendente Marco Wittmann, che già nel mattino con le libere aveva preparato il terreno per un colpaccio che era nell’aria.

Agevolato anche dall’atmosfera di casa e dal potenziale espresso al massimo sia dal suo team, Signature, che dal propulsore della Volkswagen, il 20enne pilota tedesco ha potuto ottenere la pole dopo un’attesa durata più di 1 anno nello stesso circuito in cui debuttò nel 2009 tra le file della Mucke Motorsport.

Un entusiasmo dunque salito alle stelle, che Wittmann ha potuto condividere con i media posti ai bordi della pit lane, per la conferenza post-qualifiche.

“Le qualifiche sono state grandiose. La vettura era perfetta ed il mio team ha compiuto effettivamente un grande lavoro”, esordisce il portacolori della Signature. ”Questa è la mia prima pole in Euro Series, per cui posso ritenermi soddisfatto di quello che è successo. Per la corsa di domani, il mio obiettivo è chiaro: quando tu parti in pole position, è logico tentare di vincere e fare il possibile!”

Wittmann scatterà dal palo con la presenza al suo fianco di Daniel Juncadella, che aveva sorpreso tutti al Ricard con una pole ottenuta al debutto stagionale e assoluto in categoria, mentre all’Hockenheimring gli è mancato il guizzo finale, riuscendo comunque a strafare di nuovo e a strappare qualche sorriso in più nel box Prema, oltre al fatto che si tratta sempre della seconda prima fila in due week-end.

“Ritrovarsi di nuovo davanti è buono. Devo dire che sono andato di nuovo vicino alla pole position”, dichiara lo spagnolo della Prema. “Nell’ultimo settore, però, ho compiuto un piccolo errore ma era abbastanza soddisfatto per il secondo posto. Sono ancora più felice del fatto che sono risultato il migliore dei piloti Mercedes. Nella gara di domani, voglio salire sul podio”.

Era partito con i presupposti giusti per conquistare la pole, ma ad ottenerla è invece stato un suo team-mate. Edoardo Mortara si è quindi dovuto accontentare di una onorevole terza piazza, che gli consentirà di partire dalla parte pulita dello schieramento e di azzardare un pronti via degno del suo talento, non escludendo però quella punta di amarezza tipica dei favoriti sconfitti nelle dichiarazioni del post qualifica. Sempre col sostegno dei fans italiani, pronti a sventolare il tricolore e a rivederlo sul podio.

“Per me, le qualifiche non sono state così grandiose, ma la prestazione della squadra è stata buona”, ha affermato Mortara. “Siamo tutti davanti, e ciò dimostra che la macchina è veloce. Personalmente sono un po’ deluso per com’è andato l’ultimo giro. Non è stato perfetto. In caso contrario, avrei potuto ottenere la pole. Ma il terzo posto è comunque buono…”

Lo start di Gara 1 avverrà alle 11.25 e si promettono scintille ad Hockenheim.

Stefano Chinappi

 


Stop&Go Communcation

Hockenheim è da sempre sinonimo di garanzia per i bolidi dell’Euro Series, ed un esempio tangibile sono state le qualifiche […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/2757.jpg Euro Series – Report Post-Qualifiche: Wittmann entusiasta per la pole, Juncadella e Mortara pronti alla sfida!